Orologi Radiocontrollati Citizen

Una fonte di soddisfazione e successo per Citizen è sicuramente la collezione di orologi radiocontrollati, che per la loro precisione e versatilità hanno prima incuriosito e poi conquistato gli appassionati.

Personalmente ho visto clienti che “mai e poi mai (!)” avrebbero pensato di “assoggettarsi” a indossare un orologio al quarzo, sfoggiare fieri e orgogliosi il loro Pilot al polso, e decantarne le lodi.

Orologio Radiocontrollato Citizen Evolution 5

Anche al fine di fare un po’ di chiarezza e sciogliere dubbi e curiosità, vediamo ora un po’ più nel dettaglio le caratteristiche del sistema.

Le onde radio propagate al fine di sincronizzare gli orologi radiocontrollati Citizen, vengono trasmesse nel nostro caso dalla stazione DCF77 sita a Mainflingen, a poco più di 20 km. da Francoforte in Germania, che è gestita dalla Physikalisch-Technische Bundesanstalt, istituto statale tedesco di fisica e tecnica.

Il codice da cui trae il nome indica Stato, gamma d’onda, location e frequenza: nel dettaglio “D” significa Deutschland (Germania), “C” indica che la trasmissione della portante avviene in onde lunghe (“OL” o meglio “LW”),”F” sta per Francoforte e infine “77” suggerisce la frequenza che in realta è pari a Khz. 77,5. Ulteriori dettagli potranno essere appresi attraverso i seguenti links:

Physikalisch-Technische Bundesanstalt (PTB)

dcf77: DCF77

Il segnale che modula la portante ad onde lunghe può essere ricevuto “forte e chiaro” nel raggio di circa km. 1.500 (anche se molte fonti dichiarano km. 2.000) ed è l’indicazione che il nostro orologio radiocontrollato, grazie all’apparato ricevente sito al suo interno, riceve, decodifica e trasforma in correzione affinchè noi si possa leggere l’ora esatta.

Nel dettaglio e in parole povere, la portante è il mezzo di trasporto ad onde radio dentro il quale viaggia il dato significativo, che è il segnale orario.

La stazione di Mainflingen trasmette il segnale orario fornito da un orologio atomico al gas cesio ionizzato (133), il quale garantisce una precisione vicina ad essere cento volte maggiore del milionesimo di secondo (10 con esponente -9).

Per dare un’ulteriore idea (qualora ce ne fosse bisogno) della eccezionale accuratezza dell’orologio atomico al cesio 133, basti pensare che si basa su questo gas la definizione ufficiale del “secondo” come unità di tempo a livello universale, e precisamente come 9.192.631.770 cicli della radiazione emessa nel passaggio da un particolare livello di energia ad un altro, di questo elemento.

Come ogni ricevitore, anche l’orologio radiocontrollato si serve di un antenna per meglio captare il segnale: è costruita in ferrite, viene inserita nella cassa ed è calcolata in dimensioni tali da armonizzarsi con la portante.

Solitamente, all’interno degli orologi da polso, l’antenna viene posizionata in corrispondenza di ore 3 o di ore 9, è quindi consigliato, per una migliore ricezione, posizionare il polso nella direzione più consona ad aumentare la sensibilità, nè più e nè meno di quando incliniamo l’antenna del televisore portatile, con la differenza che a noi potrebbe essere sufficiente spostare il polso di qualche centimetro.

Le onde lunghe sono soggette, come tutte le onde radio, ad alcune carenze di propagazione. Occorre quindi adottare semplici accorgimenti, quali ad esempio allontanarsi da fonti elettromagnetiche (cellulari, televisori, motori, e così via), strutture in cemento armato, ecc.

Inoltre, è logico che zone le quali presentino motivi fisici di scarsa ricezione (le cosiddette zone buie o difficili), possano essere penalizzate nel ricevere il segnale da Mainflingen.

La stazione trasmette il segnale due volte nell’arco delle 24 ore, ma gli orologi Citizen radiocontrollati offrono la possibilità di ricezione manuale, grazie alla quale dialogano con la trasmittente a semplice richiesta dell’utente.

Da ricordare che i periodi più propizi per la propagazione e quindi per la ricezione sono quelli notturni grazie alla particolare concentrazione dello strato di Heaviside nella ionosfera, il quale, essendo di notte più compatto facilita il, per così dire, “rimbalzo” su di esso delle onde, aiutandole così a ritornare verso terra, continuando a seguirne la curvatura e quindi a non disperdersi.

E’ opportuno comunque ricordare che ogni orologio radiocontrollato Citizen è naturalmente in grado di funzionare autonomamente come un comune orologio al quarzo, anche in mancanza di segnale.

Gli orologi radiocontrollati Citizen possiedono inoltre un sistema di controllo dell’intensità di segnale, grazie al quale è possibile realizzare immediatamente se ci si trova in una zona adatta o meno.

La nuova frontiera è quella di ampliare il campo di ricezione, che, con i modelli monofrequenza, è circoscritta, come abbiamo visto al raggio di diffusione della stazione DCF77.

A questo proposito Citizen ha creato l’Evolution 5, radiocontrollato in grado di servirsi di ben 5 differenti stazioni terrestri distribuite sul globo, grazie ad un ingegnoso e semplicissimo selettore: basta azionare la corona di messa all’ora!

In questo modo la ricezione è garantita anche durante i viaggi transcontinentali.

Con Citizen c’è solo da domandarsi fino a che punto si spingerà la tecnologia applicata all’orologeria per tutti: il colosso giapponese ci da la percezione di quanto il futuro sia già qui!


345 Commenti

  1. mirko017

    Rileggendo le nostre risposte alla domanda di Frank mi e’ venuto il dubbio che forse noi abbiamo inteso la questione da un punto di vista piu’ filosofico, mentre probabilmente Frank si aspettava una valutazione prettamente tecnica.
    Anche cosi’ comunque la risposta non e’ facile.
    Io personalmente potrei indicare qualche modello radiocontrollato, magari uno delle serie Exceed oppure Attesa, entrambe disponibili solo in Giappone, ma si sa che io sono “di parte” perché in pratica mi interessano solo i radiocontrollati.
    Qualcun altro potrebbe indicare un modello della serie Signature Collection oppure Campanola, anch’esse non disponibili in Italia.
    Altri ancora potrebbero indicare un modello meccanico o, perché no, un Aqualand.
    Insomma, anche cosi’ si ritorna al discorso precedente.
    Saluti.

  2. Buonasera ho un blue angels in titanio vi faccio la domanda più specifica in che posizione si classifica tra i radiocontrollati citizen che sono correggetemi se erro i più precisi del mondo?
    grazie per le vostre risposte
    a presto

  3. mirko017

    Ciao Frank,
    a suo tempo lo Skyhawk (il tuo Blue Angels altro non e’ che versione speciale di tale modello) si collocava praticamente al top di gamma dei radiocontrollati Citizen. Parliamo ormai di almeno 6 anni fa, e in quel tempo il calibro U600 era uno dei piu’ evoluti, dal momento che poteva ricevere anche il segnale americano e giapponese oltre a quello tedesco, mentre i precedenti modelli radiocontrollati Citizen (almeno quelli presenti in Italia) ricevevano solo quello tedesco.
    Inoltre consentiva di gestire l’orario mondiale di oltre 40 citta’ e di mostrare contemporaneamente due ore diverse grazie ai display digitali.
    In seguito, come e’ normale che avvenga in tutti i prodotti tecnologici, pur restando un validissimo orologio, e’ stato per cosi’ dire superato da altri modelli.
    Attualmente quasi tutti i modelli radiocontrollati possono ricevere anche il segnale cinese (penso ad esempio ai vari calibri H610, U680, H144/145, H800, H820, ecc.), pertanto da questo punto di vista sono piu’ evoluti rispetto allo Skyhawk, anche se magari non dispongono di tutte le sue funzioni.
    In ogni caso direi che il tuo Blue Angels resta pur sempre un ottimo orologio.
    Infine, sul fatto che i radiocontrollati Citizen siano i piu’ precisi al mondo, ho qualche riserva.
    Diciamo che un radiocontrollato e’ concepito per ricevere quotidianamente il segnale radio e quindi non ha bisogno di avere un’elevatissima precisione intrinseca, perché tanto ogni giorno si mette a segno automaticamente. Nel caso in cui il segnale radio non sia disponibile i radiocontrollati Citizen hanno uno scarto compreso tra +/- 15 secondi al mese che e’ mediamente buono, ma non eccezionale.
    Viceversa, quando il segnale viene regolarmente ricevuto non si nota alcuna differenza tra un radiocontrollato Citizen e uno di altra marca, proprio perché, ricevendo lo stesso segnale, non possono fare altro che indicare la stessa ora.
    Saluti.

  4. mirko017 grazie per l’informazione è proprio quello che volevo sapere buonasera a tutti i citizen maniaci
    mirko017 salutoni e alla prossima

  5. Buonasera volevo sapere quanti anni può durare un sistema ecodrive citizen e poi è vero che al blue angels nel 2099 il calendario si blocca?

  6. Ciao Frank,
    la durata dell’eco-drive è variabile, tecnicamente dovrebbe durare almeno 20 o 30 anni, se non erro… poi basterà cambiare l’accumulatore e si riparte! A volte a causa di alcuni fattori può succedere di dover cambiare la’accumulatore molto prima, se si scarica del tutto troppo spesso per esempio, o se rimane del tutto scarico a lungo, in questo modo si esaurisce molto prima la sua capacità. O per difetti di costruzione, ovviamente.
    Per quanto riguarda il calendario, non è un “problema del blue angels”, ma un dettaglio tecnico che riguarda un pò tutti gli orologi provvisti di calendario perpetuo: cioè quei modelli in cui la data è sempre aggiornata automaticamente senza bisogno dell’intervento manuale, anche per quanto riguarda gli anni bisestili per esempio.
    Ma in ogni caso Probabilmente c’è qualcuno più preparato di me che potrà fornirti molti più dettagli.

    P.S. io non penso comunque di arrivare al 2099 per verificare cosa succederà dopo, in bocca al lupo per te! 😉 😀

  7. mirko017

    Ciao Frank,
    il calendario perpetuo degli attuali radiocontrollati e’ solitamente programmato fino al 2099.
    Cio’ non vuol dire che nel 2100 l’orologio si blocchera’, ma semplicemente che in quell’anno non sapra’ più in automatico se un certo giorno sara’ lunedi’ o martedi’ e cosi’ via.
    Per ovviare il problema sara’ sufficiente impostare un anno con le stesse caratteristiche: ad esempio se nel 2100 il primo gennaio fosse un lunedi’ basterebbe impostare un altro anno in cui il 1 gennaio sia lunedi’.
    Tuttavia, come ti ha gia’ detto lamapss, temo che neppure io potro’ essere qui a verificarlo…
    Saluti.

  8. E perchè no?
    Mettiamo che Citizen appronti una programmazione di vita per 200 anni!?
    😉

  9. ok grazie speriamo che i miei figli e nipoti possano verificare quanto detto
    saluti

  10. Antonio

    Ho preso un citizen wr200 ma il segnale dell’orologio di Francoforte non arriva.. Premetto che abito a Siracusa.. Forse troppo lontano dalla ricezione??

  11. Salve a tutti, ho da poco un pilot titanio (AS2031-57E). Ho notato che sebbene riesca a ricevere il segnale, l’orologio continua a segnare circa tre secondi in più rispetto all’ora esatta indicata su internet. Ho controllato la posizione di riferimento ed è giusta, non ho eseguito però l’azzeramento completo. Non capisco se può essere normale o è il caso di fare un azzeramento completo o magari visto che mi trovo in Calabria il segnale può in qualche modo arrivare con questo ritardo. Ogni commento sarebbe gradito.

  12. Buongiorno Vittorio.
    Direi che quasi certamente si tratta di un problema che si risolverà con l’operazione di allineamento.
    Facci sapere.
    Salutissimi.

  13. Francesco C

    @Vittorio: l’ora Internet è molto spesso sfasata di qualche secondo rispetto a quella ufficiale (di solito è in ritardo) quindi se l’orologio riceve regolarmente il segnale è lui quello giusto e non il computer. Sembra che questo fatto sia dovuto ai numerosi ‘rimbalzi’ fra server e server.

    Comunque è facile verificare, vai sul sito di Mainflingen e confronta il tuo orologio con l’ora ufficiale dell’Europa centrale.

    http://www.ptb.de/cms/en/presseaktuelles/uhrzeitapplikation.html

  14. Francesco C

    Un altro sito utile è l’ora ufficiale del governo americano (naturalmente per minuti e secondi soltanto) basata sull’orologio atomico di Boulder nel Colorado:

    http://time.gov/HTML5/

  15. Buongiorno e grazie mille per le indicazioni. Ho confrontato gli orari ufficiali suggeriti ed ho trovato una differenza di circa un secondo tra il mio citizen e l’orario ufficiale dell’Europa (il sito stesso indica la possibilità di questo scarto) mentre con l’orario ufficiale americano l’orologio è quasi perfettamente allineato. A questo punto smetto di fissarmi con i secondi e lascio in pace l’orologio.
    Grazie ancora. Saluti

  16. Buongiorno citizenmaniaci questa notte il mio blue angels non si è aggiornato all’ ora legale strano perchè lo ha sempre fatto è la prima volta che cosa può essere? se vi è di aiuto sono collegato con il ripetitore dell’europa (germania)

  17. Ho risolto scaricando il manuale in italiano da internet tutto chiaro grazie lo stesso salutoni

  18. Francesco C

    @Frank: se ti può consolare più della metà della mia quindicina di radiocontrollati domenica mattina segnava ancora l’ora solare (e anche stamattina).
    Ormai ho smesso di preoccuparmi e li lascio in pace, prima o poi si regolano. Ci sono però alcuni modelli nei quali la funzione di ora legale automatica va abilitata e mi pare di capire che il tuo fosse fra questi.

  19. Francesco C si ho dovuto abilitare la regolazione automatica dell’ora eppure l’anno scorso aveva fatto tutto da solo ed io non ho disabilitato niente strano comunque vanno seguiti certo 15 radiocontrollati sono impegnativi più degli automatici perchè con la ricarica devi continuamente metterli al sole a giro mentre gli automatici se si fermano li carichi solo una volta con 10 giri di corda e poi non li tocchi più se li indossi comunque gli orologi sono una passione io ho una collezione mista e sono soddisfazioni.
    Salutissimi
    Frank

  20. Francesco C

    Tutti i miei circa 30 orologi solari di 3 marche (Casio, Citizen, Seiko) abitano normalmente sugli scaffali di una libreria in camera da letto di fronte ad una finestra esposta a sud e sono sempre tutti belli carichi, quindi non mi devo preoccupare di questo.

    L’unica mia avvertenza è di non indossare un radiocontrollato nei giorni a cavallo del cambio di ora, infatti alcuni cambiano, altri no e non si sa mai qual’è l’ora giusta …
    D’altra parte i circa 70 orologi meccanici che ho non me ne fanno sentire la mancanza …

  21. Comunque con il radiocontrollato sai l’ora esatta con l’automatico no

  22. Francesco C

    So l’ora esatta se la notte del cambio dell’ora l’orologio ha ricevuto il segnale, altrimenti resto un’ora indietro o avanti finchè non si decide a regolarsi. Mi è capitato che ci mettesse una settimana …

  23. Francesco C ti racconto una cosa a proposito io ho un blue angels in titanio radiocontrollato collegato con la germania mio padre un omega coassiale ha voluto fare a cambio perchè gli dicevo sempre che io sapevo l’ora esatta e lui no adesso lui sa l’ora esatta ed io no, mi devi credere il blue angels non sbaglia un secondo, l’omega perde 1,5 secondi al giorno e non mi posso nemmeno lamentare visto che ho letto su internet che alcuni automatici sbagliano +o- anche fino a 10-15 secondi al giorno

  24. Ciao Franck e Francesco,

    scusate se mi intrometto nella vostra interessante disquisizione, che rappresenta l’eterna battaglia tra meccanica e elettronica.
    In particolare posso dire che è d’obbligo fare i complimenti sia al padre che al figlio, in quanto avete scelto nei rispettivi campi quello che meglio esiste nel settore.

    A questo proposito e in relazione alle fantastiche soluzioni tecniche di Omega vi rimando a un mio articolo:
    http://www.gioielleriacannoletta.it/scappamento-coassiale-e-spirale-libera-in-silicio/

    Riguardo invece l’elettronica invece, noi tutti sappiamo quanto Citizen abbia contribuito all’evoluzione di orologi sempre più precisi, fino ad arrivare attualmente a radio-controllati e satellitari, la cui precisione non potrà mai essere superata, e il perché lo troverete a questo link:
    https://www.facebook.com/GioielleriaCannoletta/posts/832525110177049:0

    Salutoni.

  25. Francesco C

    Come ho detto sopra io ho sia meccanici che elettronici, entrambi in grande quantità. Il mio punto di vista è semplice: negli orologi meccanici c’è un cuore che batte, quelli al quarzo sono dei robot.

    Ognuno ha quindi i relativi pregi e difetti ma personalmente tendo ad affezionarmi di più ad un meccanico che ad un quarzo, questo nonostante il meccanico soffra a volte di malumori, di dolorini, di imprecisioni. Insomma è più umano, come lo sono io del resto.
    Però se una mattina decido di colpo di indossare il mio crono Longines con calendario completo e fasi di luna ce ne metto del tempo prima che sia pronto mentre se lo stesso impulso mi viene nei confronti del Citizen Grand Complication devo solo prenderlo e metterlo al polso anche se sono due mesi che non lo indosso …

    http://it.tinypic.com/r/23kattw/8

    questo è il Grand Complication con calendario perpetuo (inclusi anni bisestili) e ripetizione a minuti

  26. Buonasera Enrico e Francesco grazie per i link mi sono aggiornato
    saluti e alla prossima………..

  27. Salve
    mi unisco a questa discussione per esporvi un problema che ho con il mio skyhawk in titanio a tre bande…..
    il mio superpilot non riesce per niente a trovare il segnale del radiocontrollo.
    ne ho 2 a disposizione per effettuare delle verifiche (mio fratello ed un amico)
    questi 3 orologi sono stati comprati assieme (2 nello stesso negozio) ed uno online negli USA
    I primi 2 funzionano da Dio… soprattutto quello USA che prende il radiocontrollo in meno di 15″ ed ogni notte ed in qualunque luogo si trovi si sincronizza (compreso sabato con il passaggio all’ora legale) mentre il mio non ne vuole proprio sapere….
    ho fatto fare numerose prove manuali che come unico risultato hanno avuto la scarica della batteria. :))))
    l’ultima prova è stata effettuata ieri con i 3 orologi posizionati correttamente esposti in direzione del radiocontrollo e lanciati in una ricerca manuale del segnale…. esito….???? lo skyhawk provenienza USA immediatamente ha spostato la lancetta su H ed in 15″ si è sincronizzato…. l’altro orologio ci ha messo 40″ mentre il mio ogni minuto cambiava la posizione della lancetta oscillando tra M, L, H per poi inevitabilmente e con sconforto si è posizionata dopo 12 minuti su NO scrivendo nel quadrante NO RX………….
    cosa posso fare?
    il centro assistenza della regione campania mi ha detto mille scuse tipo segnale condizioni climatiche, batteria etc etc e non hanno voluto prendere in carico l’orologio mentre io so che non è così.. ho il confronto con gli altri 2… cosa mi consigliate di fare????
    grazie mille

  28. Gent.mo Davide,
    ogni referenza di radio-controllato ha una risposta diversa alla ricezione del segnale, ma in effetti le prove da lei effettuate sono convincenti sul fatto che il suo orologio meriti una verifica.
    Sono convinto che si tratti di un problema di carica.
    Mi spiego meglio. La risposta alla ricezione dipende anche dalla schermatura dell’orologio. Evidentemente la schermatura del suo specifico orologio è elevata, ma questo non giustifica una sordità totale in quanto ha subito dei test iniziali.
    In molti casi come il suo si risolve il problema mettendo l’accumulatore dell’orologio a piena carica, e questa è un’operazione che può fare lei stesso.
    Metta il suo orologio, con LA CORONA DI MESSA IN ORARIO COMPLETAMENTE ESTRATTA a circa 30 cm. da una lampada, per 6/8 ore.
    Al termine rifaccia programmazione e messa all’ora e provi UNA SOLA VOLTA una ricezione manuale.
    Se questa non va a buon fine, verifichi la ricezione automatica che avviene due volte per notte.
    Sono certo che al mattino potrà verificare che la ricezione è avvenuta dalla memoria di livello.

    Mi faccia sapere all’indirizzo enrico@cannoletta.it, perché se anche questa prova non darà i suoi frutti la aiuterò a risolvere il suo problema.

    Cordiali saluti.

  29. Grazie per avermi risposto
    domani collochero il mio skyhawk sotto carica come da lei indicato e nel pomeriggio lancerò la ricezione….
    Ps per programmazione cosa intende?
    mica devo fare il reset?
    Se mi aiuta a risolvere il mio problema le sarò davvero grato 🙂
    Grazie

  30. Gent.mo Davide,
    in effetti si tratta di ri-fare allineamento delle lancette, sistemazione dell’orario di riferimento e messa in orario.
    Può trovare una guida on-line al seguente link:
    http://www.gioielleriacannoletta.it/faq/
    scegliendo la guida appropriata per il suo orologio.
    Oppure può contattare il nostro Carloandrea a: info@technowatch.it
    Graszie e salutissimi.

  31. orologio in carica dalle 7.30 di questa mattina…..
    cortesemente cosa significa
    rifare programmazione e messa all’ora?
    grazie

  32. scusate ho appena letto il msg di cannolletta …..
    tutto chiaro 😉

  33. Ciao Enrico
    ho fatto la carica di 8 ore e la nuova programmazione (orologio risultava perfettamente allineato)…. ho lanciato la ricezione manuale ma purtroppo è durata solo 15″ ed è miseramente fallita
    si è posizionato inesorabilmente su NO
    lo lascio questa notte sul davanzale della finestra esposto a Nord sperando che domani mattina lo trovo sincronizzato….
    ti aggiorno
    grazie

  34. Francesco C

    Davide, con il maltempo che imperversa sul nord Italia (quindi fra te e la Germania) forse stasera non è la volta buona, però tenta lo stesso e auguri. Almeno se non riceve sai il perchè.

  35. Buongiorno
    Purtroppo la ricezione non è avvenuta per niente
    Può essere per il mal tempo…. Anche se non credo poiché non ha ricevuto neanche in estate con il massimo della propagazione…..
    Forse avrà preso l’unico citizen bidone in commercio 🙁
    Cannoletta ti contatto sulla mail che mi hai lasciato
    Grazie

  36. Volevo lasciare un caloroso ringraziamento ad Enrico Cannoletta ed al suo tecnico Carloandrea che hanno preso a cuore il problema che aveva il mio skyhawk e immediatamente si sono messi a disposizione prendendolo tra le loro amorevoli mani ed effettuando tutti i controlli del caso.
    Hanno risolto, fortunatamente in brevissimo tempo, il problema che aveva (mancata ricezione radiocontrollo) e me lo hanno rimandato a casa.
    Sono veramente molto contento che esistano persone che ancora fanno il loro lavoro con passione e cordialità,sono rimasto molto soddisfatto dell’aiuto che mi hanno dato e della specializzatissima assistenza che mi hanno fornito.
    ancora grazie
    Davide

  37. Grazie di cuore, Davide.
    Noi abbiamo fatto il nostro lavoro.
    Tu sei veramente gentile.
    Grazie ancora.

  38. Francesco C

    Magari senza entrare troppo in dettaglio possiamo sapere anche noi in che cosa è consistito l’intervento? Diteci almeno se lo avete aperto oppure solo riprogrammato.
    Così in un caso analogo un utente esperto potrebbe evitare di mandare l’orologio in assistenza.

    Grazie

  39. Rispondo io anche se l’intervento è stato portato effettuato da Carloandrea.
    Talvolta in micro-elettronica è necessario provvedere a liberare i micro condensatori dai residui di carica statica che rimane imprigionata in essi.
    Ovviamente questa operazione è un po’ più delicata rispetto ad altre apparecchiature.
    Si tratta di cortocircuitare punti specifici dei circuiti, indicati sulle platine.
    Insieme a questo reset, che il tecnico deve eseguire solo quando i circuiti sono in blocco, si provvede a effettuare tutti i procedimenti di normale revisione.
    Non è stato questo il caso, ma in un’occasione è stato necessario anche riposizionare un antenna.
    Purtroppo sono interventi che richiedono l’intervento di un tecnico.

  40. Francesco C

    Grazie!

    Del resto lo dice anche il fondello: l’orologio può essere aperto solo dal centro assistenza Citizen …

  41. ;D

  42. salve buon anno inanzitutto secondo lei un orologio senza graffi sulvetro quantiguìiorni puo funzionare senza essere esposto al sole

  43. Francesco C

    La durata della carica degli Eco-Drive varia parecchio da modello a modello e per avere una risposta precisa occorre quindi andare a vedere sul manuale.
    Ricordo che non c’è bisogno di ribaltare i cassetti, tutti i manuali sono disponibili online sul sito di Citizen dove è anche spiegato come identificare il proprio:

    http://www.citizenwatch-global.com/support/guidhomei.htm

    Una delle differenze fondamentali sta nel fatto che l’orologio sia dotato o meno di una funzione automatica di risparmio energetico che lo ‘congela’ in caso di buio per un certo tempo. Con questo accorgimento la batteria può anche durare un paio d’anni.

    Comunque direi che in generale un Eco-Drive ben carico può stare al buio per almeno 6-8 mesi.

  44. Alfonso Longobardi

    Salve a tutti !!!! mi chiamo Alfonso Longobardi abito a Scafati (Sa),possiedo già da 6 anni un Citizen eco drive è devo dire che è sempre andato bene…ma giorni fa stavo quasi per comprare Un’altro eco drive però Radiocontrollato il modello AT 8116-57E Black Dail!!!,ma dopo aver letto da più parti che ci sono sempre problemi con la ricezione del segnale,mi sono bloccato e non so’ se è più il caso di prenderlo,però,prima di abbandonare l’idea,vorrei sapere se qualcuno lo conosce bene questo modello,e se è affidabile sul territorio campano rispetto ad altri modelli simili…grazie per la vostra eventuale disponibilità!,distinti saluti!!!

  45. Francesco C

    Benvenuto Alfonso. Gli orologi radiocontrollati sono comunque degli orologi al quarzo che hanno uno scarto (quando non ricevono il segnale) di appena qualche secondo al mese. Questo vuole dire che l’orario indicato rimane preciso anche se la ricezione avviene soltanto una volta ogni dieci giorni e non tutte le notti. Anche in zone abbastanza lontane dal trasmettitore il segnale viene comunque ricevuto ogni tanto e questo basta a migliorare la precisione dell’orologio.
    Tutti i neo possessori di radiocontrollati per le prime settimane corrono ogni mattina a verificare se il beneamato si è sincronizzato o meno e naturalmente rimangono malissimo se non lo ha fatto. Poi comunque ci si abitua …

    Come ho scritto in altra parte la mattina di Pasqua io mi sono ritrovato con una ventina di orologi fra polso e fissi che segnavano ancora l’ora solare ma non mi sono di certo sparato, ho pensato che ci fosse maltempo fra me e Francoforte e ho atteso fino all’indomani (per qualcuno sto ancora attendendo …) per vederli segnare l’ora giusta. Ma a parte questi due giorni all’anno non c’è veramente una differenza significativa riguardo alla precisione fra 7 e 1 sola ricezione alla settimana.

    Concludendo: prenditi pure l’orologio che ti piace, sappi che soffrirai un po’ all’inizio per delle mancate ricezioni ma poi ci farai l’abitudine e ti godrai il segnatempo che hai scelto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *