Orologeria in fermento: Citizen protagonista

Calibro 4166 di Citizen, decorato in Cote de Genève sulla plattina.

Il momento di crisi mondiale è foriero di molte novità.

Tutte le maison dell’Orologeria mondiale stanno approfittando (si fa per dire) della situazione contingente, per rivedere le proprie strategie o per attuarne di nuove.

Ma a fronte di chi sta facendo “di necessità, virtù”, esistono anche realtà vive e dinamiche, che utilizzano questa situazione di empasse quasi generale, per affermarsi ulteriormente sul panorama produttivo.

Neanche a dirlo, una di queste ultime è Citizen.

Il colosso giapponese si sta muovendo con grande efficacia, portando avanti un programma di espansione molto articolato e ottimamente organizzato.

E’ innegabile che Citizen sia il prodotto del continente asiatico maggiormente “occidentalizzato”, sia per l’ecumenismo dei suoi prodotti e anche per le enormi interazioni con il grande mondo dell’Economia planetaria.

Risulta per cui logica l’aspirazione ad arrivare al vertice in ogni espressione del proprio agire.

Ultimamente, poi, il successo della casa di Tokyo, ha superato le barriere dell’Orologeria elettronica, proponendosi come validissima alternativa all’Orologeria Svizzera, con la creazione di calibri sempre più performanti.

Hanno stupito quindi solo relativamente due grandi azioni di mercato che la maison ha portato a termine fulmineamente e molto recentemente.

La prima è l’acquisizione del gruppo Bulova, che costituisce un’impresa strategica di primaria importanza, anche in

corrispondenza con le direttive del gruppo stesso, il quale ha destinato a Bulova Accutron tutte le risorse necessarie per ricollocarsi nella posizione di diritto dell’Alto di Gamma, attraverso una produzione esclusivamente Swiss Made.

Gli scettici e alcuni concorrenti, si erano chiesti che senso avrebbe avuto, un acquisto di codesta importanza, proprio nel momento in cui l’industria orologiera svizzera soffre in relazione alla decisione di ETA di distribuire i propri movimenti esclusivamente all’interno di Swatch Group.

La risposta di Citizen è arrivata immediata e clamorosa: il colosso nipponico ha acquistato una fabbrica di movimenti svizzera, di grande prestigio e tradizione, la Perret. E questo ha chiuso perentoriamente il cerchio!

Occorre infatti non dimenticare le innumerevoli case di produzione di ricambi e accessori, il brand Vagary e il produttore Miyota, già di proprietà del gruppo.

In questo momento, si può affermare a ragion veduta, che Citizen è l’unica realtà mondiale dell’Orologeria in grado di creare e produrre autonomamente ogni segnatempo di qualsiasi livello, sia esso elettronico o meccanico, e destinarlo al mercato con la certezza del successo.

Si tratta di un risultato epocale, che è la conseguenza di una filosofia enunciata e seguita sin dalla fondazione del gruppo, e immediatamente dichiarata con la scelta del nome: Citizen, affinchè ogni cittadino possa avere al polso un segnatempo adeguato in termini di affidabilità e qualità.

Tecnicamente Citizen ha ottenuto i suoi trionfi attraverso la creazione di rivoluzionarie invenzioni: Eco Drive, con la tecnologia della cella solare a wafer, radio-controllo, con la miniaturizzazione e il potenziamento tecnologico dei circuiti e delle antenne riceventi, satellitare, con la presentazione del primo orologio al mondo dotato di questa tecnologia, per arrivare alle recentissime conquiste ottenute attraverso Bulova, quarzo a oscillazione torsionale (Precisionist) e Calibrator (sistema di interazione affidato all’utente).

Ma Citizen non si è limitata ad un discorso prettamente commerciale.

Attorno alle sue meraviglie ha costruioto una serie di strumenti di controllo, atti a mettere a dura prova le proprie creazioni, in una lotta e un agonismo interno che proietta la qualità al massimo.

Dalla prova di impermeabilità, al controllo della marcia oraria, alla sollecitazione delle parti in movimento, fino a stressanti test per constatare i livelli di usura, nulla è stato lasciato al caso, anche attraverso strumenti progettati e prodotti in-house.

Questo fa affermare senza tema di smentita che il successo di Citizen è uno degli esempi più fulgidi di meritocrazia. Il che, al giorno d’oggi è più che una conquista.


25 Commenti

  1. paolo

    molto esaustivo tutto l’articolo sotto il profilo tecnico e pratico.complimenti. paolo volpato

  2. Vlad74

    Grazie delle informazioni che ci ha dato!

  3. stefano

    Ciao….mi chiamo Stefano e ho letto la spiegazione qui sopra.La trovo molto chiara.Io da pochi giorni ho ricevuto un eco-drive in regalo e lo trovo stupendo.Ho una domanda solo da fare a chi li ha e li conosce molto bene….
    Col postit sopra molti dubbi li ho chiariti….mi rimane da chiedere se la vite della ghiera del
    regolo è nomalmente molto morbida oppure è un difetto del mio….
    Vi ringrazio anticipatamente…..

  4. Davide2000

    Ciao stefano,Benvenuto.
    io possiedo due pilot in configurazioni diverse,un crono pilot alarm,ed un super pilot(ovviamente tutti e quattro hanno regolo calcolatore)ebbene su uno dei due pilot e per capirci meglio sul modello AS2025-09E,la corona che permette il movimento del regolo calcolatore interno e molto più morbida rispetto agli altri due modelli in mio possesso,morbida al punto che il polsino di un maglione o una giacca per attrito(quindi un attrito molto leggero)lo fa girare,non credo sia un difetto,credo sia solamente più morbida per via di qualche micro differenza di attrito nella rotazione dell’ingranaggio stesso.
    saluto

    Davide2000

  5. stefano

    Ciao Davide…..anche a me capita lo stesso…..è leggera fino a quel punto…..
    Mi aveva preso malissimo…..
    Il mio modello è un As2020-53
    quello piu semplice…..
    Ti ringrazio tanto…….

  6. Davide2000

    Ciao stefano,prego,figurati.
    anche io possiedo il modello identico al tuo e cioè il pilot solo tempo con cassa e bracciale in acciaio AS2020-53E,(che per me costituisce il pezzo più bello della mia piccola collezione,perché e il primo Citizen radio-controllato che ho avuto)e se devo essere sincero anche su questo modello la ghiera tende ad essere leggermente più morbida che sugli altri modelli,pazienza,non è un problema che va a determinare il buon funzionamento dell’orologio.
    Saluto

    Davide2000

  7. Ciao Davide e Stefano.
    La ghiera del regolo calcolatore tende volutamente ad essere morbida per essere facilmente posizionata in modo corretto nell’allineamento con gli index di riferimento.
    Sarebbe anomalo invece se si muovesse da sola scuotendo l’orologio.
    Salutissimi

  8. Davide2000

    Ciao Enrico,giustissima la tua precisazione,anche perchè se fosse molto dura,costringerebbe l’utente a togliersi l’orologio per effettuare i propri calcoli,invece essendo morbida e scorrevole si può interagire comodamente con orologio indossato.
    saluti

    Davide2000

  9. mirko017

    Ciao Davide2000,
    cio’ che dici e’ vero “in teoria”, ma “in pratica” credo che lo sia molto meno, specialmente per chi abitualmente porta l’orologio al polso sinistro.
    Infatti, se porti l’orologio al polso destro hai la mano sinistra libera e puoi agevolmente azionare la corona del regolo calcolatore, a prescindere dalla sua eventuale morbidezza, continuando ad indossare l’orologio.
    Se invece lo porti al polso sinistro (come credo che faccia la maggior parte delle persone….o no..?), anche se la corona e’ morbida risultera’ sempre un po’ scomoda da azionare con la mano destra tenendo l’orologio indossato.
    Infine vorrei fare una semplice considerazione statistica.
    Diciamo la verita’, su 100 possessori del Pilot (o di un altro modello dotato di ghiera rotante con regolo calcolatore…) quanti sono quelli che sanno usare un regolo calcolatore? Credo pochi (e io stesso non faccio parte di quei pochi).
    E poi, tra quei pochi, quanti sono quelli che hanno effettivamente la necessita’ di usarlo?
    Insomma credo che sia una situazione simile a quella che si verifica per il cronometro che, di fatto, non viene mai utilizzato dal 95% delle persone che possiedono un orologio con cronometro.
    Saluti.

  10. Davide2000

    Ciao Enrico C,girando in rete fra vari siti,ho trovato una specifica tecnica per quanto riguarda il materiale con qui e realizzata la ghiera del regolo del JY0080-62E(Skyhawk) e cioè in acciaio inox annerito con placcatura ionica.ti risulta?trovo strano che un orologio fatto interamente in titanio(cassa e bracciale) per ridurre il più possibile il peso e dare maggiore robustezza ci possa essere un particolare in inox in una zona così esposta dell’orologio,quindi se vogliamo una parte molto a rischio di urti graffi ed eventuali abrasioni.

    Grazie,Saluti

    Davide2000

  11. Davide2000

    Ciao mirko017,
    hai perfettamente ragione,io l’orologio lo porto al polso SX come la stramaggioranza delle persone,però,non mi rimane difficile far ruotare la corona con la punta del dito indice.
    il regolo io non lo mai usato per calcoli miei personali,lo solamente provato una o due volte,con i dati che vengono riportati sul manuale e poi Stop,anche perchè non vedo più molto bene da vicino 🙁 .
    Sluto

    Davide2000

  12. Francesco C

    I miei tre pilot hanno le ghiere piuttosto dure, l’uso del regolo con l’orologio al polso risulta quasi impossibile.

  13. Davide2000

    Buongiorno a tutti,con tanta soddisfazione ed altrettanto entusiasmo,vi volevo comunicare finalmente l’arrivo del mio nuovo Citizen JY0080-62E…………Finalmente possiedo lo Skyhawk anke io 🙂 🙂 è stupendo,leggerissimo ed ho notato che ha il vetro bombato.
    Vi prometto a breve(magari già oggi)una foto al polso o no,vedremo.
    Saluti a Tutti.

    Davide2000

  14. Francesco C

    Complimenti Davide e ora al lavoro per sistemare i display digitali in modo che non segnino uno Calcutta e l’altro Buenos Aires …. io ci ho messo un bel po’

  15. mirko017

    Dai Francesco, immagino tu stia scherzando…..
    Non e’ poi cosi’ difficile impostare la citta’ nei due display digitali.
    Se dici cosi’ Davide potrebbe preoccuparsi.
    Saluti.

  16. Davide2000

    Ciao Francesco,grazie per i complimenti,molto graditi.
    Fortunatamente chi mi ha spedito l’orologio ha provveduto a fare tutti i vari settaggi e quindi quando ho aperto la scatola,”sorpresa” entrambi i display segnavano “Rom”.Cmq per la cronaca avevo già avuto a che fare con quelli del super pilot e anche io ho impiegato un po per sistemarli.
    Saluto

    Davide2000

  17. Davide2000

    Ciao mirko017,nessuna preoccupazione per i settaggi(danno le istruzioni apposta)la mia unica preoccupazione e sempre la solita e cioè “La lancetta maledetta”,però questa volta e andata bene,e arrivato in super forma e perfetto in tutto.
    Saluto

    Davide2000

  18. Davide2000

    P.S…….(anche se,tante volte le istruzioni cartacee al sottoscritto non Bastano)……;-)
    Salutoni

    Davide2000

  19. Francesco C

    A proposito di istruzioni, voi come trovate quelle interattive presenti sul sito USA? Io spesso mi ci sono trovato meglio che con quelle cartacee, oltre a tutto sempre microscopiche. Almeno quelle in Pdf si possono ingrandire, però quelle interattive restano per me le migliori.

  20. mirko017

    Indubbiamente le istruzioni interattive sono molto comode, anche perche’, oltre a dire “cosa” bisogna fare, fanno anche vedere “come” si fa, e questo e’ molto importante.
    Tuttavia per poter usufruire di tali istruzioni e’ necessario un computer, mentre quelle cartacee possono essere consultate ovunque senza bisogno di strumenti vari (al massimo possono servire gli occhiali….).
    Saluti.

  21. Davide2000

    Per istruzioni,io mi riferivo alle vostre!!!!!!quelle interattive non so neanche dove andare per vederle 🙂 🙂 🙂
    Salutoni

    Davide2000

  22. Francesco C

    Davide, se ti vuoi divertire vai sul sito Citizen USA, scegli il tuo orologio e clicca su Stting Instructions e poi scegli Watch Video

    per esempio

    http://www.citizenwatch.com/en-us/watches/watch-detail/?model=JY0010-50E

  23. Davide2000

    Grazie Francesco,gentilissimo……..come sempre.
    Salutoni.
    Davide

  24. Davide2000

    Ciao Francesco C,mi sono fatto un giro di istruzioni interattive,che forza 🙂 oltre ad essere molto esplicative sono anche divertenti da vedere,e quasi impossibile non riuscire a compiere qualche manovra con quelle spiegazioni,Grazie ancora.
    Salutoni
    Davide2000

  25. Marco Baldini

    Salve! Qualcuno può aiutarmi a trovare le istruzioni d’uso per i regoli del Pilot radiocontrollato AS4020-44B? Meglio se con una illustrazione/descrizione dell’intero quadrante. Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *