Ancora sulla ricezione

Prendendo spunto da alcuni nostri lettori, i quali discutevano sull’incidenza del maltempo in ambito di ricezione del segnale dei Pilot radio-controllati, ho pensato di scrivere questo articolo per indagare sulle effettive interferenze che si creano.

Tutti noi abbiamo recentemente avuto modo di constatare il cattivo tempo che ha attraversato le nostre regioni: cupi annuvolamenti, pioggia (in alcuni casi anche torrenziale), temporali e fulmini.

Soffermiamoci per ora solo su questi ultimi. Consideriamo la natura del fenomeno: esso può essere equiparato, grossomodo, ad una scintilla, la quale genera per sua natura un’onda elettrica “verticale”, non solo nell’aspetto ma anche nelle frequenze.

In altre parole un fulmine è perfettamente in grado di attraversare, nel luogo e nel momento di sua espressione, tutte le frequenze dello spettro.

Ne risulta che ogni frequenza viene, quanto più o quanto meno interessata dal disturbo, subendone le relative interferenze.

Se il segnale è modulato in onde corte, e fa parte di un lungo treno di trasmissione (programmi radio, segnali ripetuti, lunghe conversazioni), a seconda della forza e della natura dell’interferenza e naturalmente del tipo di trasmissione, il disturbo può ridursi ad un rumore di fondo, a una distorsione o altre banali seccature.

Se al contrario il disturbo va a interferire su un brevissimo segnale codificato, potrebbe addirittura snaturarlo, determinando così la non ricezione.

Questo è quanto, a grandi linee può succedere, con i nostri orologi radio-controllati, in caso di maltempo.

Ricordiamoci sempre che quello emesso dalla stazione di Mainflingen, è un segnale radio, il quale può essere deviato o attenuato nel suo “cammino” da molti agenti esterni.

In nostro soccorso interviene, particolarmente di notte quando esso meno diradato, lo strato di Heaviside, nella ionosfera, sul quale letteralmente rimbalza il segnale quando la sua direzione lo porterebbe a disperdersi.

Il rimbalzo è però relativo all’angolo di incidenza, per cui, come ho avuto già modo di sottolineare ad alcuni lettori che mi hanno contattato direttamente, potremmo riscontrare alcuni buchi di ricezione relativamente vicini alla fonte di emissione, e, al contrario, zone di perfetta ricezione anche molto distanti. Tutto ciò a seconda di un numero di variabili elevatissimo: maltempo, ostruzioni geografiche, campi magnetici provvisori, impedimenti strutturali fissi o provvisori, ecc.

Questo ci aiuta ad apprezzare ancor più la sensibilità dei nostri Citizen.

Colgo l’occasione per rispondere ad alcuni lettori, i quali molto garbatamente paragonavano la sensibilità di ricezione di altre marche con quella dei radio-controllati Citizen. Ebbene, occorre considerare che essa non è il solo parametro dal quale giudicare un radio-controllato.

La longevità del sistema, la schermatura da agenti esterni, l’utilizzo di materiali ad alta longevità e durabilità, ecc., possono, per assurdo, limitare la sensibilità del ricevitore.

Citizen ha senza dubbio trovato il giusto compromesso tra sensibilità, durata e affidabilità, magari “incassando” una ricezione in meno, ma garantendo comunque statistiche altamente positive in ricezioni effettuate con successo, facendo dei suoi orologi quelli forse più ambiti della sua fascia.

Chiedo scusa se questo articolo in alcuni suoi passaggi può apparire molto tecnico: mi pareva comunque il caso di chiarire i concetti espressi.

Salutoni a tutti.


30 Commenti

  1. mirko017

    Grazie per questo articolo, chiarissimo come sempre.
    In effetti e’ stupefacente pensare a quanti rimbalzi debba fare il segnale radio per poter arrivare ai nostri orologi.
    Del resto e’ solo grazie a questi rimbalzi che possiamo ricevere il segnale stesso senza bisogno di una complessa rete di ripetitori come invece accade per il segnale della TV (che a differenza delle onde radio non rimbalza…).
    Talvolta si creano delle situazioni che possono sembrare paradossali: ad esempio capita che all’interno della stessa stanza e nello stesso momento il segnale cambi d’intensita’ spostandosi anche di pochi centimetri.
    Ho diversi orologi radiocontrollati (solo i Citizen sono 6 per ora, ma il numero e’ destinato ad aumentare….!) e, pur essendo posti tutti uno accanto all’altro, mi e’ capitato spesso di constatare che qualcuno aveva ricevuto correttamente il segnale e qualcun altro, magari proprio il piu’ vicino, no.
    Saluti.

  2. mirko017

    P.S. visto che siamo in un blog dedicato agli orologi, si potrebbe mettere a segno l’orario? E’ ancora impostato sull’ora legale…!!!
    Grazie. Saluti.

  3. @mirko

    Hai ragione ! Sarà mia premura avvisare il sistemista per settare l’orario sul server.

  4. mirko017

    Buongiorno a tutti,
    a proposito di problemi di ricezione delle onde radio, sono diversi giorni che uno dei miei radiocontrollati (precisamente il modello Diver’s BY2000-55W calibro H162) non riesce a sintonizzarsi.
    Il problema sembra riguardare in modo specifico solo tale orologio, dato che gli altri bene o male riescono a ricevere qualcosa.
    In pratica accade che, nello stesso momento in cui gli altri orologi ricevono un segnale di intensita’ medio/alta, il Diver’s non riceve nulla o, al limite riceve al livello minimo che si rivela comunque insufficiente per completare efficacemente la ricezione.
    L’unico modo per riuscire ad avere una buona ricezione sembra essere quello di uscire all’aperto: cosi’ effettivamente funziona.
    Ad un certo punto avevo pensato ad un problema di carica insufficiente, anche se in verita’ io carico sempre tutti gli orologi in ugual misura, nel senso che li espongo tutti alla luce per lo stesso tempo. Pertanto l’ho tenuto per circa 18 ore sotto una lampada, ma il risultato non e’ cambiato.
    Sembra che il Diver’s sia diventato piu’ “esigente” (o forse lo e’ sempre stato..?!?) e che riesca a funzionare bene solo quando il segnale radio e’ ai massimi livelli.
    Possiedo questo modello da meno di due mesi, quindi non sono in grado di fare molti confronti con esperienze precedenti.
    Qualcuno ha riscontrato problemi simili con questo specifico modello?
    E’ possibile che il calibro H162 sia dotato di un ricevitore piu’ “ostico” rispetto agli altri modelli?
    Grazie. Saluti.

  5. Ciao mirko017.
    Non è escluso che il BY2000 sia un po’ più “esigente” (come dici tu) in quanto la cassa è quella di un Diver’s. Come ho spiegato recentemente ad un amico lettore, il numero di bar (atm.) non è il solo parametro che distingue un sub da un altro orologio impermeabile.
    Leggendo i dati tecnici mi pare invece poter escludere che la minore sensibilità possa essere attribuita al calibro H162.
    Sarei quindi dell’idea che il tuo orologio è sempre stato più “esigente” rispetto agli altri.
    Ciaooooo.

  6. mirko017

    Grazie Enrico per il “conforto”. Devo quindi pensare che il Diver’s radiocontrollato abbia una cassa piu’ impenetrabile (non solo da parte dell’acqua evidentemente…) rispetto agli altri modelli e pertanto, a parita’ di altre condizioni, avra’ sempre maggiori difficolta’ a ricevere il segnale.
    Detto questo, non mi resta che sperare che durante le notti in cui ci sara’ il passaggio dall’ora solare all’ora legale (e viceversa) il tempo sia splendido e la qualita’ del segnale ai massimi livelli, altrimenti verra’ a mancare uno dei vantaggi degli orologi radiocontrollati ossia effettuare automaticamente il cambio dell’ora.
    Saluti.

  7. mirko017

    Buongiorno a tutti,
    purtroppo persistono i problemi di ricezione del mio Diver’s radiocontrollato.
    Ormai e’ piu’ di una settimana che l’orologio non riceve il segnale durante la notte. In tutto questo tempo sono riuscito ad effettuare la ricezione manuale solamente un paio di volte e solo all’esterno, perche’ ne’ in casa mia ne’ in altri edifici riesce a ricevere.
    In pratica succede che tenta di ricevere il segnale, la lancetta dei secondi si porta sulla posizione L (ossia la minima…) e li’ rimane per diversi minuti, dopodiche’ riprende il movimento normale senza che la ricezione sia andata a buon fine.
    Nello stesso periodo gli altri orologi hanno invece ricevuto il segnale quasi sempre: stanotte ad esempio tutti l’hanno ricevuto tranne il Diver’s.
    E’ pur vero che ho riscontrato in diverse occasioni, specialmente di giorno, la mancanza del segnale radio (ho una sveglia Oregon Scientific che si sintonizza ogni ora e spesso non riesce), ma mi sembra un po’ strano che il segnale che arriva di notte sia mediamente sufficiente per tutti gli altri modelli tranne che per il Diver’s.
    Sara’ anche vero che questo modello ha la cassa piu’ spessa, essendo appunto un Diver’s, ma proprio per questo dovrebbe essere dotato di un ricevitore piu’ “efficiente”, proprio per compensare la maggiore schermatura.
    Eppure ricordo che a dicembre, poco dopo averlo comprato, in diverse occasioni risultava aver ricevuto correttamente il segnale. L’orologio e’ carico, non ha subito urti o altri “maltrattamenti”, pertanto non credo che il ricevitore si sia in qualche modo danneggiato.
    Francamente sono un po’ perplesso. Purtroppo da qualche tempo a Genova non esiste piu’ un centro di assistenza Citizen e sono un po’ contrariato all’idea di dover eventualmente spedire l’orologio altrove, magari per poi sentirmi dire che tutto rientra nelle tolleranze previste.
    Saluti.

  8. Ciao mirko017,
    il problema può essere temporaneo.
    Io sono di Sanremo (quindi non distante dalla tua Genova), e in alcuni casi ho potuto riscontrare momenti di “sordità” che si sono successivamente risolti.
    Mi permetto però di suggerirti che questo è il tipico esempio che richiede l’utilizzo del “wave receiver” che tu senza dubbio conosci.
    Ti invito a recarti presso un concessionario e richiedere le modalità per riceverlo gratuitamente da Citizen e poter quindi amplificare le ricezioni dei tuoi radio-controllati.
    Salutissimi.

  9. mirko017

    Ciao Enrico,
    spero anch’io che sia un problema temporaneo, anche se trovo un po’ strano il fatto che questo “problema temporaneo” si manifesti in realta’ su un solo orologio.
    Voglio dire che, se il segnale e’ scarso o assente, tutti i vari modelli dovrebbero avere problemi di ricezione o al limite ricevere al livello piu’ basso. Invece accade che gli altri orologi ricevano quasi sempre il segnale al livello massimo.
    Comunque, per quanto riguarda il Wave Receiver, io sono riuscito a vederlo in pratica solo qui sulle pagine di Citizenmania. Ho provato a chiederlo alcuni mesi fa ad un paio di concessionari di Genova i quali prima mi hanno guardato come se parlassi di un UFO e poi mi hanno detto che l’avrebbero ordinato, ma non ho piu’ avuto notizie.
    Saluti.

  10. Francesco C

    Come ho già detto in un altro recente intervento, secondo me il Diver di Mirko (così come il mio crono Field nero) è mal sintonizzato, quindi solamente in condizioni di propagazione perfette riesce a ricevere il segnale in modo soddisfacente. Del resto la sintonia avrà pure la sua bella tolleranza. Sarebbe interessante sapere se in questi casi l’assistenza italiana è in grado o meno di tarare la frequenza del ricevitore.
    Io nel mio Field non farò mettere le mani, però probabilmente grazie all’assenza di disturbi qui da me (casa isolata sulle pendici di un monte) lui riesce a prendere il segnale almeno ogni tanto. Di fianco al Field sullo stesso scaffale il Pilot solo tempo non ha mancato una notte in 5 o 6 anni ….

  11. mirko017

    Ciao Francesco,
    quel che tu dici e’ esattamente cio’ che io temo, ossia che l’orologio non sia perfettamente “a punto” e che pertanto non riesca a sintonizzarsi se non in condizioni particolarmente favorevoli. Condizioni che, a quanto pare, si verificano raramente.
    Temo anche pero’ che tutto cio’ rientri nelle tolleranze previste e che, pertanto, l’assistenza decida di non intervenire, almeno non in garanzia…!
    Saluti.

  12. mirko017

    Tanto per la cronaca, nella pausa pranzo ho fatto un paio di tentativi all’aperto, intorno alle ore 14:00.
    Ovviamente sono falliti entrambi.
    Sara’ colpa dell’orologio? O forse del segnale magari in quel momento assente? O forse di qualche strana combinazione astrale…?
    Chi puo’ dirlo.
    L’unica certezza e’ che la sintonizzazione non e’ riuscita.
    Saluti.

  13. Ciao mirko017,
    per rispondere in modo corretto ai tuoi problemi ho interpellato Citizen Italia ed ho avuto la conferma che in effetti il Diver’s ha una cassa che, per rispettare le specifiche della ISO 6425 è in effetti un po’ più sordo alla ricezione.
    Devo però dirti che esiste in commercio un’altra versione che si trova però solo sul mercato estero che ha una cassa strutturata in modo diverso e ancora più impenetrabile. Questo orologio non è stato scelto da Citizen Italia per la distribuzione sul nostro mercato proprio perchè troppo “impermeabile” alle onde lunghe.
    A questo punto mi sorge un dubbio: se il tuo Diver’s fosse uno di quelli destinati al mercato estero potrebbe spiegare tutto.
    Ti confermo anche che, come specificatamente comunicatomi da Citizen Italia, il “wave receiver” fa parte di un servizio istituito da Citizen Italia per la distubuzione nazionale, non è in vendita e viene fornito gratuitamente attraverso il concessionario a quei clienti che lo richiedono, dietro presentazione del tagliando di garanzia. Un simile servizio è stato predisposto mi pare anche in Spagna.
    Personalmente, comunque, come ho già avuto a dire, sono sempre convinto che si tratti di un fenomeno transitorio: non vedo come il ricevitore possa essersi guastato, visto che fino a qualche tempo addietro funzionava egregiamente.
    Salutoni.

  14. mirko017

    Ciao Enrico,
    ti ringrazio per l’interessamento.
    Posso garantirti che io l’ho acquistato in Italia, quindi suppongo che non sia uno di quelli destinato al mercato estero.
    Per scoprirlo bisognerebbe sapere se tali modelli hanno un numero di serie o qualche altro indicatore scritto sulla cassa che ne permetta l’identificazione.
    Per quanto riguarda il Wave Receiver, come dicevo stamattina, avevo provato a chiederlo a due concessionari qui a Genova, ma non ho piu’ avuto notizie.
    Saluti.

  15. Ciao mirko017.
    Dal numero di serie si risale all’importazione, nel senso che tramite questo codice si riesce a stabilire se l’orologio è di importazione ufficiale o meno.
    Purtroppo il solo fatto di averlo acquistato in Italia non è significativo in quanto gli orologi per così dire “ufficiali” sono in vendita solo dai concessionari. I non concessionari possono rifornirsi attraverso altri canali, non ultimo quello straniero.
    Sono certo che ritornando da un concessionario e insistendo affinchè si informi presso l’agente di zona, ti verrà confermata l’operazione “wave receiver” di Citizen Italia.
    Resta però il fatto che il codice di fondello del tuo orologio deve corrispondere a quelli della distribuzione ufficiale.
    Salutissimi.

  16. mirko017

    Ciao Enrico,
    se vuoi posso dirti il numero di serie del mio Diver’s:

    H162-S060745 HST 950509 JAPAN MOV’T GN-4-S

    Mi sai dire se per caso risulta essere d’importazione?
    Grazie. Saluti

  17. @mirko017.
    Certamente.
    Ormai a quest’ora Citizen Italia ha gli uffici chiusi.
    Tra lunedì e martedì mi metterò in contatto e ti riferisco.
    Ciao.

  18. mirko017

    Ti ringrazio Enrico.
    Sono proprio curioso di vedere quale sara’ il responso.
    Considerando che l’ho acquistato da un rivenditore di Mantova ed ho la garanzia italiana, oltre alla scatola ed alle istruzioni originali in italiano, mi auguro che non sia di quelli destinati all’estero, pero’…non si sa mai…
    Saluti.

  19. @mirko017.
    Se hai la garanzia italiana significa che l’hai acquistato da un concessionario autorizzato e quindi hai tutti i privilegi dell’importazione ufficiale.
    Ciao.

  20. mirko017

    Miracolo….!
    Dopo piu’ di 10 notti consecutive in cui la ricezione automatica non e’ mai andata a buon fine, questa notte il mio Diver’s e’ riuscito a sintonizzarsi.
    Naturalmente solo al livello piu’ basso (la lancetta indica L), evidentemente di piu’ non si puo’ pretendere visti i precedenti, ma e’ comunque un evento notevole…!
    Sarebbe interessante a questo punto riuscire a capire cosa e’ cambiato in questa notte rispetto alle precedenti, ma temo che sara’ un’impresa ardua.
    Saluti.

  21. Ciao mirko017,
    sono felice per te.
    Riguardo alla spiegazione ritengo che faccia parte dei “ben noti” misteri dell’etere (bella come contraddizione in termini, vero?).
    A parte gli scherzi, sappiamo benissimo quanto è sensibile il problema della ricezione radio. Siamo ormai abituati alle piccole interferenze che sono presenti nelle trasmissioni delle varie emittenti in fonia o video, che quasi non le notiamo più (cali di segnale addirittura nelle grandi reti quali RAI o Mediaset, o altre, non sono umanamente evitabili, e nella maggior parte dei casi anche spiegabili con difficoltà). Dovremmo quindi prendere confidenza anche con questi piccoli disturbi, visto che in sostanza si dimostrano poi molto veniali e non inficiano il funzionamento e l’affidabilità del nostro strumento.
    Salutissimi, e a domani per la “decifrazione del codice”.

  22. mirko017

    Ciao Enrico,
    se poi riuscito a scoprire qualcosa a proposito del codice del mio Diver’s?
    Grazie. Saluti.

  23. Ciao mirko017,
    certamente.
    Il tuo orologio corrisponde alla referenza BY-2055 ed è di importazione ufficiale.
    Scusa il ritardo.
    Salutissimi.

  24. mirko017

    Grazie Enrico,
    nessun problema figurati, anzi ti ringrazio ancora per l’interessamento.
    Decade quindi l’ipotesi che si potesse trattare di un modello con una cassa strutturata in modo diverso e piu’ “impenetrabile”.
    Per il momento mi piace pensare che si tratti solo di una situazione transitoria. Vedremo come evolve.
    Saluti.

  25. TORRE FABIO

    buongiorno a tutti, a novembre del 2011, in occasione della grande alluvione avuta qui a Genova, il mio pilot, la mia stazione barometrica e altri due prodotti oregon, per quasi tutto il mese e forse anche più non hanno ricevuto alcun segnale tanto che anche io come mrko017 avevo pensato di portare tutto in assistenza, poi ho desistito e ho aspettato, in effetti ora tutto è nella norma. La domanda che mi pongo è questa: come sia possibile che questo disturbo sia durato così a lungo, ricordo che su Genova in quei giorni si scatenarono un numero di fulmini forse mai avvenuti almeno nella mia memoria… e si che di alluvioni ne ho vissute. grazie e di nuovo buongiorno

  26. mirko017

    Ciao FABIO,
    anche tu sei di Genova dunque….
    Per quanto riguarda il problema da te riscontrato, devo dire che nello scorso mese di novembre non ho notato un periodo cosi’ lungo di mancanza di segnale.
    Anzi direi che, a parte qualche giorno, la ricezione e’ avvenuta quasi sempre regolarmente.
    Tuttavia sappiamo che le onde radio arrivano ai nostri orologi non in linea retta, ma solo dopo un numero imprevedibile di “rimbalzi”. Non c’e’ alcuna garanzia che questi rimbalzi arrivino sempre in ogni luogo.
    E’ possibile quindi che in periodi particolari, oppure in presenza di condizioni particolari, questi rimbalzi non riescano a raggiungere tutte le nostre case e quindi gli orologi non ricevono il segnale.
    Tuttavia, come tu stesso hai constatato, si tratta di situazioni temporanee che tendono a risolversi spontaneamente.
    Saluti.

  27. TORRE FABIO

    Ciao Mirko, grazie per la risposta. In quel periodo, siccome tutti i miei gli orologi hanno sempre funzionato benissimo, ed essendo io un pò per fortuna o per disgrazia (non lo so) un precisino” così mi definiscono, ero preoccupato, ovvio i problemi sono altri, ma tu/voi mi capirai/rete, quindi prima di conoscere questo bellissimo sito, contattai il servizio online della oregon, ma non ottenni risposte. Solo ora leggendovi capisco per quanto mi è possibile qualcosa di più. Saluti.

  28. mirko017

    Buonasera a tutti,
    a proposito dei misteri della ricezione, vi racconto l’ultimo episodio.
    Questa sera ho preso due dei miei radiocontrollati e li ho messi l’uno accanto all’altro sullo stesso scaffale: si tratta di due orologi che montano lo stesso calibro E650, quindi, a parte le differenze estetiche, tecnicamente sono identici.
    Dopodiche’ ho messo il Wave Receiver davanti ai due orologi ed ho avviato per entrambi la ricezione manuale.
    Entrambi hanno subito agganciato il segnale, ma uno al livello ‘M’ e l’altro al livello ‘H’.
    Gia’ questo fatto sembra strano perche’ i due orologi erano vicinissimi (praticamente si toccavano…).
    Ma non e’ finita…!
    Quello che riceveva al livello ‘M’ ha completato la ricezione con successo in un tempo molto piu’ breve dell’altro che, pur ricevendo ad un livello piu’ alto, ha impiegato qualche minuto in piu’ per completare l’operazione.
    Al termine della ricezione i due orologi marciavano perfettamente all’unisono, ma e’ quantomeno curioso che abbiano impiegato tempi e modalita’ diverse per raggiungere lo stesso risultato.
    Ho voluto raccontare questo episodio semplicemente per tranquillizzare coloro che si preoccupano alla prima ricezione mancata del proprio orologio.
    Non c’e’ motivo di allarmarsi. Per quanto possa sembrare incomprensibile, si tratta di un fatto assolutamente normale.
    Saluti.

  29. TORRE FABIO

    Ciao Mirko017, è suppergiù ciò che accade ai miei due pilot radiocontrollati, (una settimana fa la mia fidanzata me ne ha regalato uno), anche se io non possiedo il Wave Receiver e parimenti agli orologi oregon. Uno prende prima,uno dopo, ho rinunciato a capire anche se leggendo le persone competenti in questo post, devo dire che ne so di più, e infatti leggo con molta attenzione. ho nontato però che facendo prendere molta luce ai pilot, e alla notte quando lo posiziono a nord fuori dal poggiolo, quando poi faccio la ricezione manuale, non erra mai. Certo con il meccanico questi problemucci non esistono… ma anche questo orologio quanto è bello? Saluti a tutti

  30. mirko017

    Ciao FABIO,
    ti diro’ di piu: tra i molti fattori che possono influenzare l’esito della ricezione c’e’ anche il modo in cui l’orologio e’ appoggiato.
    Cerco di spiegarmi.
    Ad esempio il Pilot ha il ricevitore posto in corrispondenza delle ore 9 (altri modelli apparentemente simili come il Crono Pilot lo hanno invece a ore 6).
    Quindi, a parita’ di altre condizioni, se tu appoggi il tuo Pilot su un fianco con le ore 9 rivolte verso l’alto la ricezione sara’ mediamente migliore rispetto alla situazione in cui le ore 9 sono rivolte verso il basso.
    Hai detto bene: con il meccanico tutti questi problemi non esistono. Del resto il meccanico non offre la stessa precisione di un radiocontrollato. Ma questa e’ un’altra storia.
    Saluti.