i furti di citizen d’epoca un grave problema

i ricordi sono sacri nessuno dovrebbe mai violare i ricordi degli altri.è una immagine letteraria che da intellettuale di professione uso ma rende l’idea:il 28 febbraio  scorso una rapinatrice,forse romena,che si è autoidentificata col nickname di Antonella mi ha rubato armata entrando con violenza in casa e rubandolo a mia madre che lo custodiva invalida civile tetraplegica e immobilizzata da una ischemia un CITIZEN digi-ana laminato d’oro del 1980 all’apparenza di oro massiccio alla sua frettolosa analisi,in realtà era il ricordo più importante che avevo della mia giovinezza,il regalo della cresima dei miei genitori,in particolare di mio padre morto nel 2002 di tumore,impiegato enel che spese 600.000 lire mezzo sup stipendio all’epoca per regalarmelo,se qualcuno nelmondo citizen ne avesse notizia di un digiana nuovissimo ma del 1980 proveniente da un furto a roma in via campo marzio abbia la nobiltà di restituirmelo o di farmelo ritrovare,gliene sarò sempre grato.

Detto questo non bastava la”banda dei rolex”che ha derubato perfino lino banfi a roma c’è un accanimento sadico stupido nel rubare orologi che arriva all’assurdo di considerare un citizen più rubabile di un rolex.era in effetti all’epoca per un 14nne del 1980 come un rolex un regalo prezioso e molto bello.


4 Commenti

  1. Caro Leonardodini.
    Voglio esprimerti tutta la mia solidarietà personale e quella dell’intero staff di Citizenmania.
    Violare i ricordi altrui è qualcosa più esecrabile del furto in se stesso, che pur ti umilia e ti ferisce. E ciò perché dimostra aridità d’animo, e l’anima e il discernimento sono quanto ci differenziano dalle bestie.
    La consolazione è che i ricordi possono essere violati ma non cancellati.
    Quel Citizen sarà sempre e solo “tuo”: per chi lo possiede oggi, esso non rappresenta proprio nulla.
    Un caro saluto

  2. Buonasera, mi chiamo Alfredo sono di Lucca e sono un nuovo iscritto. Mi scuso anticipatamente ma, non riuscito a scrivere altri post da soli. Vi chiedo per cortesia un aiuto. Ho ricevuto in “eredità” un orologio citizen promaster eco-drive radio controllato da mia zia, causa scomparsa di mio zio. Il problema è che il suddetto è inattivo da circa due anni e premettendo che sono totalmente inesperto gradirei se possibile, ricevere aiuta in merito. Ci terrei molto a rimetterlo in funzione per motivi affettivi. Ringrazio sin da ora tutti per l’attenzione e chiunque mi risponderà.

  3. Alfredo

    Buonasera, mi chiamo Alfredo sono di Lucca e sono un nuovo iscritto. Mi scuso anticipatamente ma, non riuscito a scrivere altri post da soli. Vi chiedo per cortesia un aiuto. Ho ricevuto in “eredità” un orologio citizen promaster eco-drive radio controllato da mia zia, causa scomparsa di mio zio. Il problema è che il suddetto è inattivo da circa due anni e premettendo che sono totalmente inesperto gradirei se possibile, ricevere aiuta in merito. Ci terrei molto a rimetterlo in funzione per motivi affettivi. Ringrazio sin da ora tutti per l’attenzione e chiunque mi risponderà…

  4. Ciao am1981!
    Dunque intanto se puoi fornirci più dettagli possiamo aiutarti fino in fondo: per esempio il modello, la referenza, una foto…!

    Se è un radiocontrollato è un Eco-Drive, quindi a carica di luce, ed ha un accumulatore che si ricarica esponendo il quadrante alla luce solare o artificiale.
    Per questo, posso intanto consigliarti di esporlo alla luce diretta di una lampadina da 30w ad una distanza di 30cm per almeno 6/8 ore, visto che è proprio fermo.
    Se l’orologio “sta bene” riprenderà a muoversi dopo poco tempo, e dovrai lasciarlo comunque caricare al massimo quindi più luce prende e meglio è, ed il metodo sopra descritto è uno dei migliori (in mancanza di una lampada UV da 300w…), come consiglia sempre il nostro tecnico esperto Enrico Cannoletta. Ancora meglio se lo tieni esposto alla luce con la corona completamente estratta (dovrebbe fare 2 scatti).

    Se non dovesse dare segni di movimento, devi rivolgerti ad un centro assistenza Citizen, probabilmente in tal caso sarebbe da cambiare l’accumulatore e si fa con poso, basta rivolgersi ad un Centro Citizen autorizzato come uno di quelli che puoi trovare sul sito ufficiale a questo indirizzo:

    http://www.citizen.it/centri-assistenza/

    Una volta ricaricato, potremo aiutarti a controllare che la posizione di riferimento sia in ordine ed a farlo sincronizzare con data e ora corretti, grazie al suo radiocontrollo.

    Prova e facci sapere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *