Differenti Per Natura – La Nuova Collezione Di Citizen

Da pochissimi minuti, nel nostro canale Youtube, abbiamo pubblicato il video della nuova collezione di Orologi Citizen; si chiama Differenti per natura.

Potete vederla in anteprima cliccando l'immagine sottostante, naturalmente sono graditi i vostri commenti sul video e sugli orologi che li vi compaiono.

Non dimenticatevi inoltre, se avete un account, di condividere il video su Facebook, in fondo al post trovate l'apposito pulsante.


6 Commenti

  1. Francesco C

    Alcuni sono proprio belli, per esempio l’orologio con il quadrante militare mi piace molto!

  2. Ciao raga.
    Come avete potuto vedere attraverso questo filmato, Citizen non molla sul fronte del meccanico.
    Inoltre avete notato la frequenza della lancetta dei secondi del cronografo Eco-Drive?
    Vedremo presto insieme le novità tecniche.
    P.S.: non ho dimenticato la decodifica dei seriali, sto raccogliendo dati.
    Ciao a tutti e a presto su questo blog.

  3. mirko017

    Ciao Enrico,
    ho visto il filmato ed in particolare la lancetta dei secondi dei cronografi Eco-Drive che avanza a piccoli scatti (1/5 di secondo) come nell’Evolution 5 o nel Riserva di carica.
    Mi chiedo a questo punto: se e’ possibile, in un orologio al quarzo, realizzare questo tipo di movimento per la lancetta dei secondi del cronometro, non e’ possibile realizzarlo anche per la lancetta dei secondi dell’orario standard?
    Se cosi’ fosse, l’effetto estetico da “orologio meccanico” sarebbe completo.
    Saluti.

  4. Ciao mirko017.
    come sempre sei puntualissimo e molto appropriato nei tuoi commenti.
    Hai ragionissima, ma il motivo per cui si predilige l’effetto sul cronografo è dovuto al rilevamento più preciso che si può avere nel cronometraggio.
    Per ottenere lo stesso effetto sulla lancetta dei secondi occorrerebbe a mio parere intervenire sul circuito elettronico inserendo un ulteriore divisore per 5, con la necessità di variare poi i valori degli altri componenti passivi (condensatori, bobina, ecc.): molto più semplice invece predisporre una demoltiplica meccanica sul circuito cronografico!
    Complimenti come sempre per la tua competenza.
    Ciao e a presto.

  5. Francesco C

    Io credo che aumentando la frequenza della lancetta dei secondi aumenti notevolmente il consumo di energia elettrica, con il rischio di mettere in crisi la batteria, soprattutto d’inverno quando l’orologio si carica poco.
    Cosa ne pensa Enrico?
    Scommetto che sulle istruzioni del nuovo crono troveremo una nota che raccomanda di fare cronometraggi brevi …

  6. Ciao Francesco C.
    Sicuramente un motorino pas a pas (così si chiamano i rotori da uno scatto al secondo), è meno sollecitato rispetto ad un rotore “costretto” a muoversi 5 volte al secondo.
    Occorre però considerare che il risparmio energetico non sarebbe in rapporto 1:5 ma molto inferiore.
    Inoltre l’evoluzione dell’elettronica miniaturizzata ci ha abituato in questi ultimi tempi a veri e proprii exploit.
    Non mi stupirei quindi di misurare un consumo pressochè invariato anche negli ultimi calibri, dovuto al perfezionamento delle celle solari, all’abbassamento dei consumi del circuito e alla riduzione degli attriti nella parte meccanica.
    Spero che Citizen Italia mi invii presto le schede tecniche relative a questi ultimi calibri, dalle quali potremo già vedere qualcosa.
    Sapete poi che non appena riuscirò ad avere un modulo dalla casa per la mia rubrica “Anatomia di …” rivolterò questi nuovi arrivati come calzini …
    Riguardo alla discussione sulle vendite on-line … non metto lingua, in quanto sarei parte in causa, visto che a brevissimo sarò presente su quel mercato.
    Ciaooooooo.