Un regalo….e che regalo!

Il tutto nasce da un commento su di un mio personale ex orologio sportivo (cardiofrequenzimetro) di dubbia bellezza.
La mia fidanzata, e non solo, a cui non piace il mio orologio mi butta l’idea per un perfetto “bracciale a tempo” che potrebbe essere indossato dal sottoscritto.

Ed è così che entro in contatto con il mondo CITIZEN.

D’altra parte come potevo fare diversamente, quando lei (il mio angelo) porta al suo polso uno splendido AQUALAND I, il primo ed il più bello a mio parere.

Fatto sta che inizio a documentarmi su questa marca e scopro che si tratta di un orologio giapponese.
Chissà perché mi son sempre fatto influenzare dal detto “preciso come un orologio svizzero” e quindi per associazione ogni bel orologio doveva per forza esser “rossocrociato” di fattura.

La mia scelta alla fine è ricaduta su un ottimo prodotto, non il top della gamma ma comunque uno dei più innovativi e complicati: PILOT RADIOCONTROLLATO – AS2020-53E conosciuto e catalogato anche con questa sigla H461.

Al primo contatto si ha già la consapevolezza di possedere un prodotto solido ed elegante al tempo stesso.
La cassa è massiccia e con un diametro non indifferente ma sul mio polso, che non è di quelli grandi, calza a meraviglia.
Le maglie del bracciale sono in stile classico con giunture molto morbide: ne beneficia la portabilità.
Il quadrante è nero con striature tendenti al grigio scuro. Ma credo siano solamente dei riflessi. In particolari angolazioni in riferimento alla luce invece i riflessi creano e portano il quadrante ad avere un color blu.
Credo che ciò sia dovuto al vetro zaffiro, almeno questa è la mia teoria, pronta per esser smentita.

All’interno del quadrante risultano molto accattivanti le lancette a forma di “gladio” ed il puntale della lancetta dei secondi per il riferimento alle funzioni di radiocontrollo.
Segnale del radiocontrollo che può esser sempre verificato con la scala posta nella metà inferiore del quadrante. Davvero una chicca.
Nella circonferenza del quadrante si trovano altre scale graduate, quelle del regolo; una fissa, mentre quella più esterna mobile ed azionabile con una corona esterna (non vi dico lo stupore dei miei colleghi).
Personalmente non so dirvi quanto potrebbe essere utile al sottoscritto questo utilizzo in quanto non sono un pilota e i principali calcoli li faccio a mente oppure mi affido alla sempre vecchia ma buona calcolatrice del PC.
Resta il fatto che rimane una possibilità davvero affascinante e stimolante saperlo usare con abilità.

Per concludere non mi addentrerò nello specifico utilizzo e settaggio delle varie impostazioni: per quello esiste già il manuale, in diverse lingue, in dotazione nella confezione.

Questo è quanto: una brevissima e personale recensione di un oggetto davvero bello.

Ah……dimenticavo: le lancette e i segnali identificativi delle ore, nel buio risaltano efficacemente. Insomma un orologio FULL-TIME .

Carlo Rampini


13 Commenti

  1. @Carlo

    Grazie per il tuo contributo, alla prossima…

  2. Riccardo

    … mi sà che la concorrenza in fatto di belle recensioni comincia a farsi serrata. Benvenuto Carlo ;-). Anch’io ho un Pilot come il tuo e ne sono molto orgoglioso. E’ un regalo di mio padre. Ma una bella foto del tuo Pilot magari vicino all’Aqualand non la posti?

  3. Ma….. fino a ieri non stavi ostiando in turco che non si sincronizzava con il segnale radio?

  4. @Manuel

    Ostiando; anche se siamo una community di “amici” non mi piace, la prossima volta puoi usare un altro linguaggio ?
    Grazie.

  5. …in effetti 3 fotografie del mio pilot le avevo inserite nel post.
    Probabilmente mi sono incartato con la conferma di invio file tramite wordpress…
    Comunque non temete. Al più presto vi lustrerò gli occhi.
    C*

  6. @ Carlo

    Per qualunque problema tecnico puoi sempre scrivermi utilizzando il solito form.

  7. FRANCESCO BUFFA DESIGNER

    L’OROLOGIO E’ ESTREMAMENTE PRECISO MA, NON SI REGOLA AUTOMATICAMENTE AL CAMBIO DELL’ORA LEGALE E LE ISTRUZIONI NON SONO CHIARE

  8. mirko017

    Buongiorno Francesco,
    immagino che l’orologio di cui parli sia un Pilot radiocontrollato. Non mi pare che tale orologio richieda particolari impostazioni per quanto riguarda l’ora legale, pertanto direi che, se non si e’ aggiornato automaticamente, e’ perche’ non ha ricevuto il segnale radio nella notte tra il 26 e 27 marzo.
    E’ successo anche a me. Semplicemente al mattino dopo, visto che non si era aggiornato automaticamente, ho eseguito una ricezione manuale e tutto si e’ sistemato.
    Saluti.

  9. Ciao a tutti e complimenti per il sito, ricco di contenuti e spunti.
    Ho intenzione di acquistare un Citizen AS2020-533, proprio lo stesso modello recensito da Carlo.
    Mi piace molto ma ho un dubbio sulla funzionalità “principe” di questo modello ovvero l’aggiornamento automatico tramite DCF77: abito in provincia di Taranto e non sono sicuro dell’intensità del segnale quindi rischierei di acquistare l’orologio perdendo la caratteristica più importante.
    Voi cosa mi suggerite di fare?
    Inoltre una domanda un pò banale ma la faccio lo stesso 🙂 Se l’aggiornamento DCF77 non dovesse funzionare è possibile impostare l’ora manualmente? Ad esempio se mi trovo all’estero…
    Grazie a tutti !!

  10. Buongiorno Emilio, e benvenuti tra noi.
    La provincia di Taranto si trova in effetti ai limiti della zona di sicura ricezione, per cui non è escluso che potresti avere qualche problema di ricezione.
    Potresti verificare con l’aiuto del concessionario di zona.
    Ricorda che eventualmente ti potresti sempre avvalere del Citizen Wave Receiver, in quanto a mio giudizio, nella peggiore delle ipotesi il segnale potrebbe risultare assente in qualche postazione, ma almeno debole ma presente altrove, per cui potresti risolvere.
    Riguardo all’utilizzo senza la ricezione del segnale non ci sono assolutamente problemi: i Citizen Radiocontrollati funzionano ovviamente anche stand-alone come e meglio di un altro normale orologio a quarzo.
    Salutissimi.

  11. @Enrico: grazie per le info.
    Aggiornamento: provato a Francavilla Fontana (BR). Lasciato nel cassetto del comodino si è aggiornato senza problemi con livello “High”! Nei prossimi giorni vi farò sapere per Massafra (TA) 😉

  12. Francesco C

    @Emilio: spero che il tuo orologio stia nel cassetto del comodino solo di notte e non quando fuori c’è il sole …

  13. Emilio

    @Francesco C: 😀 Lo metto nel cassetto solo per farlo riposare di notte, di giorno è sempre al mio… polso ;-D

    Provato a Massafra, ricezione ottima !!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *