Secondo shopping giapponese…

Ebbene si…, ho nuovamente ceduto alla tentazione ed ho fatto un altro paio di acquisti direttamente in Giappone. Il primo e' un Attesa AT8040-57L nella versione con quadrante blu che, visto dal vivo, e' molto piu' spettacolare di quanto appaia in foto.

Attesa AT8040-57L

E' interamente in titanio con vetro zaffiro e monta il calibro H804 (una variante del calibro H800 montato ad esempio sulla serie AT80**)  e' radiocontrollato e puo' ricevere i segnali di Germania, Stati Uniti, Cina e Giappone. Ha inoltre le funzioni di cronometro e di orario mondiale. Apprezzabile anche su questo orologio il particolare tipo di chiusura del bracciale (tipico dei modelli riservati al mercato giapponese) che consente una regolazione fine senza bisogno di attrezzi.  E' leggerissimo (solo 79,8 grammi dopo aver regolato il bracciale) ed e' omologato WR100.

Il secondo e' un Promaster CB0130-51E che potremmo quasi ribattezzare World Pilot dal momento che unisce la ben nota cassa del Pilot al calibro H145 World Timer.

Promaster CB0130-51E

Decisamente e' meno originale rispetto al modello descritto sopra, pur restando un ottimo orologio. Anche questo e' interamente in titanio con vetro zaffiro e, cosi' come il modello precedente, e' radiocontrollato e puo' ricevere gli stessi segnali detti sopra.  E' omologato WR200 ed infatti rispetto all'altro modello risulta un po' piu' pesante (o meno leggero se preferite) dal momento che dopo la regolazione arriva a 95,8 grammi.

Bene, penso di avervi annoiato abbastanza, pertanto chiudo e vi saluto.


9 Commenti

  1. Davide2000

    Ciao mirko017,ben vengano i tuoi nuovi e “inediti” acquisti,COMPLIMENTI,sono tutti e due molto belli!
    il primo ha un quadrante davvero Spettacolare,mi piace tantissimo,ovviamente io sbavo anche per il secondo,perché adoro la cassa del Pilot e in questa configurazione con il quadrante diciamo più pulito è davvero molto bello,il bracciale mi pare sia identico a quello del nostro Super Pilot(correggimi se sbaglio),ancora complimenti.
    Salutoni

    Davide2000

  2. Francesco C

    Complimenti Mirko!

    Se per ipotesi un giorno, metti per risparmiare, la Merkel facesse spegnere il DCF77 tu che cosa faresti?

  3. mirko017

    Ciao Francesco,
    apprezzo la tua domanda. In effetti anch’io ogni tanto mi pongo una domanda simile, non tanto pensando all’ipotesi che un giorno la Merkel (o chi per lei) possa far spegnere il trasmettitore del DCF77, ma soprattutto pensando che in futuro, magari per ragioni tecniche, possa cambiare la frequenza od il tipo di segnale. Il risultato sarebbe comunque devastante dal punto di vista dei radiocontrollati.
    D’altra parte tuttavia mi conforta l’idea che un trasmettitore di segnale orario come il DCF77 esista non solo per far piacere a chi come me colleziona orologi radiocontrollati, ma probabilmente per interessi un po’ piu’ “grandi” dei miei.
    In ogni caso, se proprio dovesse succedere, faro’ esattamente cio’ che facevo prima di acquistare il primo radiocontrollato: usero’ dei normali orologi al quarzo (del resto anche gli attuali radiocontrollati sono comunque di base degli orologi al quarzo) e, ahime’, dovro’ procedere manualmente a regolare l’ora quando necessario.
    Saluti.

  4. Francesco C

    Comunque puoi stare tranquillo (.. e noi con te), non solo non si parla di spegnimento ma ho letto che a Mainflingen stanno per mettere in funzione anche un altro trasmettitore con modalità di emissione del segnale diverse che permetterà una migliore ricezione. Naturalmente questa novità necessiterà di appositi ricevitori e quindi non sarà utile ai nostri attuali Citizen ma a quelli che verranno prodotti una volta che il nuovo sistema di trasmissione sarà in opera.

  5. mirko017

    Grazie del conforto….
    Restando nel campo dei radiocontrollati disponibili solo in Giappone, ho appena visto questo sul sito Citizen giapponese:
    http://citizen.jp/promaster/lineup/sky/jy8025-59e.html
    Praticamente e’ un Super Pilot in versione “total black”.
    Saluti.

  6. mirko017

    Sempre a proposito di modelli “total black”, per gli amanti del genere ecco altri due esemplari appena messi a listino in Giappone:
    http://citizen.jp/attesa/lineup/rcw/by0094-87e.html
    http://citizen.jp/attesa/lineup/rcw/at8044-56e.html
    Saluti.

  7. Francesco C

    Ho ritrovato e riletto l’articolo che mi aveva colpito sui nuovi metodi che stanno per essere implementati per migliorare la ricezione del segnale relativo all’ora esatta.
    Il segnale è attualmente irradiato in modulazione d’ampiezza (AM) sulle onde lunghe e come sanno tutti i possessori di una radiolina la AM è molto sensibile ai disturbi.
    Il segnale sarà presto trasmesso anche in modulazione di fase (PM), sistema che si potrebbe dire è cugino di primo grado della notissima modulazione di frequenza (FM) che, come è pure noto, è molto poco sensibile ai disturbi e permette un buon ascolto per esempio della musica.
    La PM non ha avuto diffusione nelle radio trasmissioni perchè presenta dei problemi che la rendono poco idonea all’uso nelle radio commerciali. Pare però che per un segnale semplice come quello dell’ora possa andare benissimo.
    Il segnale in PM verrà ovviamente trasmesso in parallelo al tradizionale in AM per cui tutti gli orologi esistenti continueranno a funzionare. Nascerà presumibilmente una nuova generazione di radio controllati in PM che consentirà una ricezione migliore e più sicura. Spariranno perciò dai vari forum le lamentele relative alla mancata ricezione e quei pochi che oseranno ancora parlarne perchè hanno orologi della vecchia generazione si beccheranno del cavernicolo …
    Insomma, ci attende un futuro con ricezione tutte le notti. Evviva!

  8. Bello questo Promaster CB0130-51E, prima o poi prenderò un radiocontrollato, finora oltre a pilot questo e quello che mi ispira maggiormente.
    Mi auguro che facciano arrivare in italia dei bei modelli che qui non importano.
    Non è che c’è qualche modo per sollecitare citizen Italia?

  9. mirko017

    Ciao rifran,
    penso che il miglior sollecito sia quello proveniente dal mercato.
    Purtroppo pero’ al momento mi pare che in Italia la richiesta di modelli radiocontrollati non sia ai massimi livelli e quindi questo tipo di orologi e’ ancora limitato ad una minoranza di persone.
    In Giappone la situazione e’ molto diversa.
    Prova a fare un giro sul sito Citizen giapponese e vedrai che la’ i modelli radiocontrollati sono moltissimi, probabilmente la maggioranza di quelli a listino.
    E’ comunque un fenomeno comune ad altre marche giapponesi come Seiko e Casio.
    Anche loro vendono in Giappone molti modelli che qui da noi non si sono mai visti. Forse non tutti sanno ad esempio che anche Seiko produce modelli radiocontrollati che funzionano a energia solare, ma qui non vengono importati.
    Anche Casio ha in listino in Giappone vari modelli, secondo me bellissimi come ad esempio la serie Oceanus, che qui non sono disponibili.
    Evidentemente l’andamento del mercato italiano suggerisce alle case questo comportamento.
    Per fortuna oggi esiste internet….
    Saluti.