Ricezione Segnale Pilot Radiocontrollato

Ciao
prima di tutto vorrei presentarmi, sono Marcello, appena iscritto ed entuasiasta di partecipare a questo forum. Ovviamente una mia passione sono gli orologi e, pur essendo un estimatore della meccanica, apprezzo notevolmente la tecnica e l’innovazione che questa grande casa riesce a trasferire nei suoi prodotti. Detto ciò sono felice possessore di 3 modelli, un e2100, un aqualand I, ed un radiocontrollato Pilot in titanio. Purtroppo su quest’ultimo da un po’ d tempo (mesi) registro un difetto, ovvero la mancata ricezione del segnale. Ho letto e provato di tutto (carica, spostamento in luoghi diversi, ecc..) ma di fatto il segnale non viene ricevuto. Anche in maniera “manuale” la lancetta dei secondi segna inequivocabilmente il livello di ricezione “NO”. Avete per caso qualche consiglio in proposito o l’unica cosa da fare pensate sia portarlo da un concessionario per un’eventuale riparazione (considerando che tranne questo “difetto” l’orologio ha sempre – da tre anni – funzionato, e funziona, benissimo….).

Grazie


11 Commenti

  1. claudiobig

    buonasera a tutti anche io come te ho un problema con il mio citizen eco drive radiocontrollato il mio modello e’ un perpetual calendar non riesco piu’ a farlo ripartire avete qualche consiglio da darmi?????

  2. giuseppe

    Buongiorno in questo momento mi trovo a Zanzibar in Africa e vorrei sapere se qui arriva il segnale radio in quanto il mio citizen è rimasto all’ora italiana cioè due ore indietro. Grazie a chiunque sia in grado di darmi una risposta.

  3. Francesco C

    Credo proprio che per quanto buona sia la propagazione delle onde, a Zanzibar non riescano ad arrivare a meno di casi molto rari. Io non ci conterei.

  4. Salve
    mi unisco a questa discussione, che purtroppo vedo non aver ricevuto alcuna risposta in merito, per esporvi un problema che ho con il mio skyhawk in titanio a tre bande…..
    il mio superpilot non riesce per niente a trovare il segnale del radiocontrollo.
    ne ho 2 a disposizione per effettuare delle verifiche (mio fratello ed un amico)
    questi 3 orologi sono stati comprati assieme (2 nello stesso negozio) ed uno online negli USA
    I primi 2 funzionano da Dio… soprattutto quello USA che prende il radiocontrollo in meno di 15″ ed ogni notte ed in qualunque luogo si trovi si sincronizza (compreso sabato con il passaggio all’ora legale) mentre il mio non ne vuole proprio sapere….
    ho fatto fare numerose prove manuali che come unico risultato hanno avuto la scarica della batteria. :))))
    l’ultima prova è stata effettuata ieri con i 3 orologi posizionati correttamente esposti in direzione del radiocontrollo e lanciati in una ricerca manuale del segnale…. esito….???? lo skyhawk provenienza USA immediatamente ha spostato la lancetta su H ed in 15″ si è sincronizzato…. l’altro orologio ci ha messo 40″ mentre il mio ogni minuto cambiava la posizione della lancetta oscillando tra M, L, H per poi inevitabilmente e con sconforto si è posizionata dopo 12 minuti su NO scrivendo nel quadrante NO RX………….
    cosa posso fare?
    il centro assistenza della regione campania mi ha detto mille scuse tipo segnale condizioni climatiche, batteria etc etc e non hanno voluto prendere in carico l’orologio mentre io so che non è così.. ho il confronto con gli altri 2… cosa mi consigliate di fare????
    grazie mille

  5. Francesco C

    Davide, come ho scritto in altra parte del blog io ho 16 orologi radiocontrollati di 4 marche (Casio, Citizen, Junghans, Seiko) e fra questi ve ne sono alcuni molto sensibili che ricevono sempre il segnale ed altri parecchio meno efficienti. Fino ad arrivare al crono Field di titanio nero che se va bene riceve il segnale una volta alla settimana e sta di fianco ai suoi cugini che lo prendono tutte le notti.
    Questo fa parte delle tolleranze di fabbricazione e come ha scritto Enrico Cannoletta gli orologi non sono ri-sintonizzabili.

    Ciò premesso comprendo il tuo disappunto ed il mio suggerimento è questo: comperati un Wave Receiver (il negozio Citizen te lo può procurare oppure si trovano in rete) e la notte lascialo di fianco al tuo orologio, dicono che migliori enormemente la sensibilità di ricezione.

    PS: mi viene in mente una cosa, in questo orologio (cal. U680) la ricezione automatica può essere esclusa oppure se ne può cambiare l’orario e si sa bene che pasticciando si riesce a combinarne di tutti i colori … io controllerei anche che tutto sia a posto (punto 20 del manuale)

  6. ciao Francesco
    grazie per la risposta
    la ricezione è posizionata in AUT (ne sono consapevole e inoltre i 3 orologi sono stati settati da me contemporaneamente in quanto li ho comprati io e li ho programmati tutti assieme prima di consegnarli ai legittimi proprietari)e cmq dopo che ho letto il tuo post ho ricontrollato :).
    per quanto riguarda il wave receiver è umiliante pensare che devo prendere un amplificatore di onde radio sapendo poi che lo stesso modello di orologio nelle medesime condizioni funziona correttamente….
    non è possibile che ci sia un difetto o qualche impostazione “a me sconosciuta” che impedisca il corretto funzionamento del radiocontrollo?

  7. Francesco C

    Che cosa dovrei dire io che ho due crono Field in titanio, uno chiaro e uno nero, con quello nero che come ho detto non becca il segnale quasi mai?

    Il tuo Superpilot è probabilmente al limite della tolleranza accettabile e quindi fa più fatica degli altri a ricevere il segnale, però come già discusso più volte in questo blog non c’è nulla da fare a meno di non sostituire il movimento, cosa che ben difficilmente l’assistenza accetterà di fare in garanzia per un motivo così intangibile e difficilmente dimostrabile come la ricezione.
    Secondo me l’unica cosa da fare è accettarlo come un limite del tuo esemplare (e non un difetto vero e proprio) al quale si può ovviare con un booster che fornisca un aiutino. Mi sembra un compromesso più che accettabile considerando che non si tratta di una radio (nella quale la mancata ricezione è ovviamente un peccato mortale) ma di un orologio multifunzione che fa anche tante altre cose.

    Per quanto riguarda l’ultima domanda, non mi pare proprio che oltre al settaggio già citato ci sia altro da verificare, naturalmente bisogna sempre essere certi che l’orologio sia ben carico cosa che leggendo questo blog ed altri forum internazionali nei quali sono attivo tutti danno sempre per scontato, ma non sempre è così. Quindi un paio di giornate di sole (o la lampada cara ad Enrico) non guastano mai …

  8. ok grazie
    proverò a cercare il wave receiver e vedere come va….
    per la cronaca ho appena provato sul tetto del fabbricato dove lavoro con batteria full charge ad effettuare una nuova ricezione … un buco nell’acqua e quindi ho contattato la citizen a milano e mi hanno detto che dovrei portarlo in un centro assistenza per una verifica….
    adesso contatto il centro Raimondi (a me competente per regione) e vediamo il da farsi….
    grazie

  9. ho provato a contattare cannoletta chiamandolo al numero registrato sul suo sito dell’orologeria…. purtroppo nessun risultato
    quindi mi sono messo in cerca del wave receiver e l’ho trovato su un sito spagnolo a € 23 e paf l’ho appena comprato.
    quando arriva testerò personalmente il mio superpilot e se non va neanche con questo lo porterò personalmente al centro assistenza di milano o alla citizen italia e cercherò di farmelo sostituire….
    tutto questo anche perchè il centro assistenza raimondi era troppo impegnato per darmi ascolto 🙁
    vediamo come andrà a finire…

  10. buongiorno in questi giorniho pensato ad una cosa secondo me gli orologiai un po sbagliano ha tenere in carica questi orologi perche non sapendo quando qualcuno andara a prenderli il sistema di accumulo di questi orologgimel tempo accumula e quando arriva un cliente e lo compra il negoziante fa partire la garanzia ma nel frattempochi lo compra non sa da quanto tempo è stato usato l’accumulatore giusto

  11. Francesco C

    Marco: le batterie che alimentano questi orologi offrono la massima durata solo se vengono mantenute sempre ben cariche. Quindi il problema è esattamente l’opposto di quello che tu temi e nasce se il negoziante tiene gli orologi sempre al buio e li lascia scaricare.
    Molto meglio da questo punto di vista un orologio rimasto sempre in vetrina alla luce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *