Orologi In Titanio [ Prima Parte ]

Dopo il post dedicato al lancio della nuova serie di calibri automatici della serie 9000, oggi vi presentiamo un nuovo approfondimento, in due puntate [ qui la seconda parte ], sul titanio dove si cita anche Citizen – pubblicato su EUROPA STAR.

Si tratta della traduzione del seguente articolo in lingua Inglese.

Gli orologi in metallo bianco, acciaio e platino sono di tendenza.
La tendenza dell’orologio bianco ha aperto un filone per gli orologi in titanio, il cosiddetto metallo “dell’era spaziale”. Gli orologi in titanio non sono così numerosi come quelli in acciaio o in platino. Ma ora se ne vedono molti di più che mai nel passato e saranno ancora di più in futuro. A questo punto, cos’e’ il titanio? Cosa è indispensabile sapere su di esso per parlarne in modo competente?
La seguente sintesi vi aiuterà:

1) Cos’e’ il titanio?

Il titanio è un elemento metallico presente nella crosta terrestre. L’elemento si presenta come un metallo luminoso, lucido o satinato nei colori grigio/argento o grigio scuro. I suoi componenti si trovano in praticamente tutte le rocce ignee e nei depositi sabbiosi.



2) Quali sono le sue qualità?

Il titanio ha una serie di caratteristiche che lo rendono prezioso per l’utilizzo commerciale e industriale:
-è resistente: il titanio è il 30% più resistente dell’acciaio
-è leggero: il titanio ha un peso di 47,90 nella scala atomica, quindi è il 50% più leggero dell’acciaio
-è resistente alla corrosione. Quando è esposto agli agenti atmosferici il titanio forma un tenace film ossido che resiste ad una quantità di elementi che invece corrodono altri metalli ed è specialmente resistente alla corrosione dell’acqua marina.

3) E’ stato scoperto recentemente?
Non proprio. E’ stato menzionato la prima volta in uno scritto scientifico nel 1791, quando un inglese, appassionato di scienza, William Gregor, analizzò della sabbia della Cornovaglia e trovò della cenere dal colore marrone rossiccio che non riusciva ad identificare e si chiese se fosse un nuovo metallo. Quattro anni più tardi un chimico austriaco, Martin Henrich Klaproth confermò che Gregor aveva veramente scoperto un nuovo metallo e gli diede il nome Titanio. Lo sviluppo delle leghe di titanio ad uso industriale (il titanio è utilizzato industrialmente sottoforma di leghe, mai puro NDT) è comunque relativamente nuovo. Wilhelm Kroll di Lussemburgo è riconosciuto come il padre della moderna industria del titanio. Negli anni ’30 sviluppò un processo per produrre industrialmente il metallo di titanio e migliorò il processo negli anni ’40. Il metodo di Kroll per la produzione industriale del metallo di titanio è usato ancora oggi. L’industria del titanio prese avvio negli anni’50 in risposta alla richiesta della emergente industria aeronautica che utilizzava il titanio per costruire gli aerei jet.

4) Perché viene chiamato il metallo “dell’era spaziale”?
Fino alla metà degli anni ’70 più dell’85% del titanio lavorato era usato nell’industria aerospaziale. Le proprietà uniche del titanio –che ha densità pari alla metà di quella dell’acciaio, una resistenza inalterata fino a quasi 1000°F e una immunità alla corrosione atmosferica superiore a quella degli altri metalli- lo rendevano ideale per la costruzione dei motori e delle strutture degli aerei jet, dei razzi e delle navicelle spaziali.
Il settore militare utilizza questo metallo nelle armi come i missili guidati e le strutture di supporto delle artiglierie. A partire dagli anni ’70 il prezzo dei laminati in titanio è calato e il metallo è stato usato in un’ampia gamma di applicazioni industriali. La lega più conosciuta è il diossido di titanio, comune nella produzione dei pigmenti delle pitture, della carta, della plastica, del vetro e della ceramica. I gioiellieri potrebbero essere interessati a sapere che la brillantezza nei rubini e negli zaffiri è dovuta alla presenza di ossido di titanio. La cantieristica navale apprezza la superiore resistenza del titanio all’acqua di mare e lo utilizza per realizzare eliche, assi di trasmissione e altre parti. La marina lo usa nei sottomarini.

5) E’ raro?
No. E’ il 9° elemento più abbondante nella crosta terrestre. Le riserve di minerale contenente titanio è di almeno 10.000 anni. Il titanio è anche stato trovato nei meteoriti e nelle rocce lunari ed è presente nel sole e nelle altre stelle.