Mi presento e chiedo consiglio per un nuovo acquisto! The Pilot o Evolution 5?

Buonasera a tutti!

Sono nuovo e con questo post voglio innanzitutto presentarmi e raccontarvi brevemente il mio recente avvicinamento al mondo Citizen (e degli orologi in generale!): mi chiamo Alessio, ho 25 anni e scrivo da Monte Argentario in provincia di Grosseto. Nella vita sono un procacciatore di affari, lavoro per una azienda trader di energia e per alcune multinazionali, sono uno sportivo e appassionato di tecnologia e informatica in generale.-

E’ stato proprio grazie al lavoro, che ho avuto modo di apprezzare, ed innamorarmi in un lampo, degli orologi Citizen!

Una decina di giorni fa, ho chiuso un buon contratto con una azienda cliente abbastanza “importante” e, non so neanche di preciso perchè, ho preso la decisione di fare un pensiero alla mia ragazza e di prendermi nel contempo un bell’orologio per me.

Non ho mai portato orologi. Ricordo per la mia prima comunione me ne regalarono ben 9! E per un periodo ne ho portato qualcuno, ma poi finì lì.

Quel giorno di poco più di una settimana fa mi si è accesa una scintilla (in realtà nell’ultimo periodo mi era nata questa voglia, ma quel giorno è scattata la molla): volevo un orologio BELLO ed elegante da mettere a lavoro e quando mi cambio magari in giacca e cravatta, ma anche per tutti i giorni visto che il lavoro mi porta a essere sempre abbastanza “elegante”, perlomeno discreto.

Così sono andato alla gioielleria di fiducia con cui avevo già avuto a che fare per alcuni regali negli ultimi tempi, e ho chiesto di vedere un po’ di orologi.

Sono uno difficile di solito, per scegliere ci metto del tempo! Infatti così è stato. Vedendo tanti orologi di un paio di case costruttrici, alla fine ero indeciso tra 2 modelli. Uno Citizen e l’altro CK.

Il gioielliere mi ha parlato un po’ delle caratteristiche tecniche e mi ha spiegato da subito che la CK produce orologi di desing (chiaramente), mentre Citizen è un marchio nato nell’orologeria e costruisce da sempre movimenti di alta qualità, utilizzati anche da altri noti costruttori di orologi.

Senza più indugiare tanto, mi è piaciuta molto la filosofia che sta dietro al marchio (oltre che all’orologio stesso, che in ogni caso è stato il mio preferito tra tutti quelli visti e provati), non sono mai stato uno che segue “la moda”! Non sono un tipo di desing, non inseguo gli status symbol, sono una persona che ama le cose fatte bene, con passione, e la tecnologia applicata.

Così, sono tornato a casa con un regalo per la mia ragazza… e un Cronosphere al polso!

Ecco il mio bellissimo nuovo compagno di avventure:

DSCN2854 DSCN2855

Facendo un breve riepilogo: cassa e cinturino in acciaio, vetro zaffiro, WR 10bar, eco-drive, calendario con mese, giorno della settimana e giorno del mese, fasi lunari.

Curioso nell’animo, mi sono studiato bene bene il libretto di istruzioni come faccio con qualsiasi nuovo acquisto tecnologico, ho rimesso l’orologio a dovere e l’ho lasciato caricare qualche ora al sole.

La sera del giorno dopo, mentre mi rilassavo un pò al pc, ho iniziato a fare ricerche su internet. Mi sono detto: “di orologi non ci capisco niente, non mi sono mai interessato. Cerchiamo qualche informazione per avere una panoramica generale!”, qunidi sono stato un’ora e mezza circa scorrendo tra le varie maison mondiali e ho visto veramente orologi di tutte le fatture e di tutti i prezzi!!!!

La prima cosa che mi ha colpito, è stata una brevissima “recensione” del mio nuovo acquisto a questo indirizzo “http://citizen.orologishop.it/eco-drive/cronosphere/cronosphere-bu0010-82a-44.asp“. In particolare la “Opinione dell’esperto” rispecchia proprio quello che è la mia filosofia e il mio interesse principale: mi ha confermato di aver scelto il giusto orologio per quello che cercavo!

Poi sono finito su questo stupendo sito, dove ho letto articoli su articoli e mi sono formato sulla tecnologia eco-drive (bellissimo articolo “Eco-Drive, Perchè è il migliore”) e sul titanio speciale della Citizen.

E qui la follia… nel giro di due giorni mi sono letteralmente innamorato dei Citizen, della filosofia della maison, della loro tecnologia, delle loro scelte tecniche; ho iniziato a sfogliare i cataloghi, fare ricerche su internet, e alla fine ho deciso di mettere di nuovo mano al portafoglio!!

Da affiancare al mio Cronosphere con quadrante bianco, dal look elegante un po’ “classico” per le occasioni “importanti”, voglio prendere un cronografo sportivo. Necessariamente in super titanio, ovviamente eco-drive, e radiocontrollato con calendario perpetuo.

Sono ancora indeciso, ma la scelta rimane su una delle varianti del Pilot (direi il The Pilot BY0081-54E) oppure su un Evolution 5 con quadrante in ogni caso nero.

Non riesco ad aspettare, lo voglio!! =)

Con questo chiudo il mio post. Vi ringrazio per l’attenzione e vi faccio presente che attendo commenti utili e info sui Pilot ed Evo5, sono ben accetti consigli di natura tecnica, estetica, e sguardi verso altri modelli!

Non appena avrò scelto ed acquistato, scriverò un altro articolo dettagliato sull’orologio che avrò in mano, per dare consigli e impressioni sul modello e ogni possibile dettaglio interessante.

Citizen è un nome scelto per dire “un orologio alla portata di tutti (cittadino)”, e dal ’24 mantiene l’impegno producendo orologi che dal punto di vista puramente tecnico a mio parere NON HANNO RIVALI neanche se valutiamo fasce di prezzo molto più alte di altre maison. Adoro la Citizen…


21 Commenti

  1. Cari amici, dopo tanto informarmi su internet, leggere varie recensioni, i vari dettagli tecnici e le varie caratteristiche… a livello puramente diciamo “TECNICO” mi sono orientato sul The Pilot. Mi piace che abbia il movimento e le qualità dell’Evolution 5 applicati alla sportività della linea Pilot (come spiegato voglio qualcosa di più sportivo da affiancare al mio Cronosphere). E’ praticamente il top della linea Pilot. Però in ogni caso non deciderò finchè non li avrò in mano entrambi: il mio gioielliere di fiducia li sta facendo arrivare entrambi, la settimana prossima dovrebbe averli!!
    Quando li avrò entrambi tra le mani e potrò provarli, solo in quel momento potrò capire qual’è quello che più si adatta a me e quello che cerco in questo momento. In ogni caso sono entrambi STUPENDI quindi appunto non potrò che affidarmi al tatto!
    Nel frattempo, avete opinioni, info utili, curiosità…? Qualcuno che possiede uno dei due modelli??
    Grazie in anticipo, vi tengo aggiornati!

  2. mirko017

    Ciao lamapss,
    io li ho entrambi, ma tra i due preferisco nettamente il piu’ recente The Pilot.
    Tecnicamente sono equivalenti, dato che usano lo stesso calibro e quindi hanno le stesse funzioni, ma esteticamente trovo che il The Pilot sia meglio.
    Oltretutto costa anche un po’ meno….!
    Saluti.

  3. Ciao mirko017,
    grazie della tua considerazione, non fai che confermare quello che penso! Al di là del prezzo, che comunque è di poco differente e non ti cambia la vita soprattutto in vista della decisione di un acquisto simile (tra due gioielli della tecnologia come questi per 60 euro scelgo esclusivamente quello che mi piace di più, la fascia di prezzo ormai l’avevo già inquadrata), e tra i due sicuramente mi piace di più la cassa del pilot, così come il cinturino, così come il quadrante tutto nero anziché con qualche dettaglio bianco (a parte la data, ci mancherebbe).
    Senza contare che navigando in qua e là ho trovato una persona che lamentava il fatto di agganciare spesso la corona estraibile dell’evolution 5 ai vestiti e altro, questo perché lui dice sia un pò troppo sporgente e di facile appiglio…

    In ogni caso, non vedo l’ora di averli tutti e due in mano per rendermi conto dal vivo! L’evolution 5 l’ho visto solo nei cataloghi… Mentre il pilot perlomeno mi sono potuto fare una idea prendendo in mano un altro pilot simile.

    Accidenti non so più nella pelle!!!!

  4. Francesco C

    Ben arrivato fra noi! Continua così e vedrai quanto ti divertirai, io di Citizen ne ho ‘solo’ 18 ma Mirko è ben più avanti di me ed è lui che devi raggiungere …

  5. “Solo” 18 eh… e mirko017 quanti ne ha? Beh che dire, sono bellissimi, io se tutto va bene in settimana prenderò il mio secondo Citizen, e ne avrò comprati due in circa tre settimane, come inizio non c’è male no? =) Considerando poi che non portavo neanche gli orologi e non ne avevo altri…
    Vorrei poter premere “avanti veloce” fino ad arrivare alla settimana prossima al giorno in cui potrò toccare con mano il The Pilot!

  6. mirko017

    28…per il momento…

  7. … per il momento! =D Sono stupendi non c’è che dire. Ho una scimmia che non avevo forse da quando ero bambino per qualche giocattolo particolare… aspettando Natale, contando i secondi!!
    Si, in settimana appena ce l’avrò al polso condividerò l’emozione del nuovo acquisto con voi

  8. Che delusione!!
    Oggi verso metà pomeriggio mi chiama il gioielliere per dirmi che sono arrivati gli orologi, e io penso “EVVAI! LI ASPETTAVO PER LA SETTIMANA PROSSIMA INVECE SONO GIA’ QUI!”. Quindi dopo un’oretta rientro in paese e ci passo subito, non potevo resistere. Ero a mille al pensiero di poterlo indossare subito e passarci già questo weekend!
    Arrivo là, e con amara delusione scopro che in effetti gli era arrivato il pacco dei Citizen, ma dei 6 modelli che aspettava ne erano arrivato solo 4… uno dei due mancanti era: The Pilot!!!!!! NNNNNNNNNOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!
    Che amarezza. Ho visto l’Evolution 5, gran bell’orologio anche quello, non per niente la mia decisione ricadeva su questi ultimi due modelli. Però ormai sono in fissa per il The Pilot. Voglio qualcosa di più sportivo, inoltre alcuni dettagli me lo fanno preferire all’Evo5.
    Mi ha detto che non era disponibile, e il problema è che tra breve la Citizen va in ferie, chiude e riapre credo a settembre! Quindi adesso prova a sentire quando riesce ad averlo. E magari chiede ai colleghi se qualcuno ce l’ha e può mandarglielo…
    Che peccato -.-‘
    Certo, potrei prenderlo da un rivenditore autorizzato online, o arrivare a Grosseto e andare a un altro concessionario Citizen (… e la tentazione ci sarebbe…) ma ormai preferisco prenderlo da lui che mi è stato molto dietro per la scelta ed è comunque il mio punto di riferimento come negozio fisico.

    Mi ci aveva fatto credere e poi…… A BOCCA ASCIUTTA!

  9. Francesco C

    Purtroppo a queste cose bisogna fare l’abitudine. Se lo prendi online poi stai ad aspettare il corriere il cui tracking dice che oggi che è venerdi te lo consegna. Passi la giornata alla finestra trascurando tutte le cose che avevi da fare e il corriere non si fa vedere. Allora vai sul suo sito e scopri che ‘lui è passato ma tu non eri in casa’ frase standard per dire che pioveva e l’autista voleva tornarsene a casa presto. Così si passa al lunedi …
    Credimi, non è divertente.

  10. Ti credo ti credo… ti capisco perfettamente!
    Il problema è che se il corriere oggi “non ti ha trovato in casa” domani ripassa, se c’è il weekend di mezzo passano 2 giorni in più, però ci siamo! La mia situazione è che l’orologio in questione non è disponibile… quindi non è neanche in spedizione =( e chissà quando riuscirebbero a mandarglielo, al mio gioielliere. Spero tanto che lo riesca a trovare da qualche collega che ce l’ha in negozio, perchè altrimenti la probabilità più alta è che mi toccherà aspettarlo fino settembre inoltrato, tra che chiudono per le ferie, torna disponibile, lo spediscono, e arriva…! E sinceramente, credo che in tal caso arriverei a dirgli che lo prenderò da un’altra parte per forza di cose. Mi dispiacerebbe sinceramente per lui, ma non ho intenzione di aspettare così tanto! Avrei già potuto averlo al polso, aspetto con ansia ormai SOLO perchè voglio prenderlo da lui per correttezza e fiducia.
    Che spettacolo http://www.citizenmania.it/citizen-expert/orologio-citizen-the-pilot-by0081-54e/
    Che sofferenza…!

  11. Francesco C

    Io se fossi in te (ed è una cosa che ho già fatto per me in passato) darei un’aiutino per non dire una spintarella al tuo fornitore facendo una ricerca su Google di quel modello fra i vari negozianti italiani che vendono online (e non sono pochi)e poi segnalandoglielo. Se fai così vedrai che te lo ‘trova’ altrimenti c’è rischio che faccia due telefonate e poi rinunci.

  12. Beh, ho già trovato dove prenderlo, in effetti basta passare dal sito Citizen italiano e cliccare su SERVIZIO -> E-COMMERCE, per avere una lunga lista di rivenditori autorizzati.
    Il mio gioielliere di fiducia è abbastanza fidato, anche se comprendo anche da solo che chiaramente io sono solo UN cliente e non passa le giornate a pensare a me… infatti credo che oggi passerò a trovarlo per dirgli che su internet l’ho trovato disponibile! 😉

  13. E’ arrivatooooooooo!!!!!!!!!! =D questa mattina ore 9.15 mi sono messo al polso il mio nuovo The Pilot. E’ un gioiello bellissimo, chi ce l’ha mi comprenderà sicuramente. Personalmente lo adoro moltissimo, il bracciale è fantastico e il movimento non ha bisogno di presentazioni credo… che soddisfazione =)
    Me lo godo qualche giorno, ci prendo confidenza, dopodiché scrivo un articolo per condividere sul blog le mie impressioni
    ^^

  14. Francesco C

    Complimenti! Mi raccomando, fagli prendere molta luce per portare la carica della batteria al massimo, probabilmente se ne è stato al buio per qualche tempo. In questa stagione tra l’altro non è difficile caricare i nostri Eco-Drive, c’è luce che avanza e le maniche sono corte.

  15. Guarda, ieri appena preso l’ho messo al polso e l’ho tenuto tutto il giorno e ha preso molto sole diretto perchè io lavoro per appuntamenti, sono sempre in giro con lo scooter adesso che fa caldo, spostandomi di cliente in cliente, e d’estate come sappiamo bene con il sole diretto di luglio gli Eco-Drive caricano che è una bellezza 😉
    Però mi segna sempre 3 tacche su 4. Ho letto su qualche commento che è normale, segna completamente pieno solo quando è stato appena caricato al massimo con la corona completamente estratta, poi con il normale utilizzo di solito rimane sempre sulla terza tacca.

    Adesso al polso ho rimesso il crono supertitanio e il The Pilot è sul terrazzo poggiato su un tavolo di legno bianco che carica con la corona estratta, così lo carico al massimo almeno una volta, poi ripeterò l’operazione pressochè una volta al mese per ottimizzare la vita dell’accumulatore.
    Ma lo posso lasciare tranquillamente al sole tutto il giorno? Tra poco il sole sarà alto, non rischio che si possa rovinare per l’eccessivo surriscaldamento? Con il quadrante nero poi… non vorrei che arrivi a superare le temperature accettabili, sul libretto riportano il range di lavoro non oltre i 60°C

  16. Francesco C

    Andiamo con ordine. Una volta caricato completamente l’orologio (e ci vogliono diversi giorni)l’indicatore deve rimanere sempre posizionato sul livello massimo, altrimenti c’è qualcosa che non va. Questo qualcosa è di solito una carica insufficiente. Comunque in questa stagione basta portarlo tutto il giorno per una settimana e vedrai che si stabilizza.

    Non mi sembra una buona idea invece quella di lasciarlo tutto il giorno al sole adesso, è una cosa che va bene d’inverno, perchè come hai giustamente notato la sua temperatura può salire troppo. Se ha il bracciale lo si può però mettere in un bicchiere d’acqua con il quadrante in alto e anche se è messo al sole la sua temperatura non raggiungerà livelli pericolosi. Io che ne ho molti con il cinturino li metto invece sul davanzale di una finestra rivolta a nord, ti assicuro che in 12 ore di esposizione di luce ne prendono che avanza.

  17. Ok grazie mille per i consigli!

  18. Ciao a tutti, a voi possessori del THE PILOT chiedo come siete messi a graffi. Il mio e’ con me da quattro giorni e ieri ho notato un lieve segnetto sul cinturino che prima non c’era. Non so neanche come sia successo. Dovro’ fare molta piu’ attenzione!

    Un saluto

  19. Francesco C

    Salvo, benvenuto fra noi! Non fare una malattia per ogni graffietto, sono cose che capitano nella vita di tutti i giorni e che con il tempo distingueranno il tuo Pilot da tutti gli altri. E’ chiaro che con l’orologio nuovo i primi segni si notano subito, ma poi bisogna abituarsi altrimenti ci si guasta la vita per nulla.

    Tutti noi abbiamo graffi più o meno profondi sugli orologi, l’unica soluzione sarebbe di tenerli in tasca invece che al polso. Però nemmeno questo andrebbe troppo bene, primo perchè addio carica solare e secondo a causa del rischio che ogni volta che togli l’orologio di tasca per guardare l’ora lo stesso può scappparti di mano e cadere per terra …

  20. Ciao Francesco, grazie per la risposta. Io ho il bisogno fisico dell’orologio al polso! Con i graffi ci convivero’ tranquillamente. Pensavo semplicemente che con i 1200 vickers del supertitanio avrei dovuto aspettare di piu’ per il primo graffio ( chissa’ se il modello giapponese con i suoi 1400 vickers come si comporta con i graffi). Comunque ripeto che il THE PILOT e’ per me spettacolare. Tra me e la Germania c’e’ il piu’ grande vulcano d’Europa, ma la ricezione del segnale orario non perde un colpo, lasciato sul comodino e non davsnti ad una finestra.

    Un saluto
    Salvo

  21. Linorod

    Ciao Salvo. Anche tra il mio the Pilot e Colonia c’è di mezzo l’Etna. Anch’io, senza, tra l’altro, particolari accorgimenti non ho mai avuto particolari problemi di ricezione del segnale (neanche con gli altri miei due radiocontrollati Citizen). Volevo comunque approfittare della disponibilità di Enrico Cannoletta per sapere come acquistare un wave receveir, che, soprattutto per noi che viviamo “alla periferia dell’impero” può sempre essere utile. Per quanto riguarda i graffi io non ho avuto sorprese particolarmente sgradite nonostante tenga sempre al polso l’orologio di turno pure al lavoro (faccio il
    medico di laboratorio e, quindi, i piccoli urti non mancano mai). Poi ogni orologio che ho è stato scelto con cura e i piccoli segni del tempo sono parte della sua storia…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *