I cugini giapponesi di Leonardo…

Ho appena visto sul sito Citizen giapponese un paio di modelli della serie Exceed (riservata esclusivamente al mercato giapponese…) che utilizzano il calibro H800 e dunque sono parenti stretti dei nostri “Leonardo”.

AT8074-55A

Questo che si vede nella foto e’ il modello AT8074-55A, ma esiste anche la variante AT8075-52E con il quadrante nero con numeri romani.

Manco a dirlo entrambi sono in titanio (con vetro zaffiro ovviamente…) mentre ai nostri Leonardo pare che tale metallo sia ahime’ sconosciuto.

Ricollegandomi ad un recente articolo di Enrico Cannoletta, se e’ vero che tramite Citizenmania noi possiamo fare arrivare una voce in Citizen, ebbene voglio provarci subito.

C’e’ speranza di poter vedere questi modelli in Italia?   Oppure per l’ennesima volta chi e’ interessato ad averli dovra’ affidarsi ad Internet per comprarli altrove?

Temo di conoscere la risposta, ma, come si suol dire, la speranza e’  l’ultima a morire.

In fondo, se non ricordo male, quello che da noi e’ conosciuto come Sporty & Elegant altro non e’ che la versione italiana di un altro modello Exceed (EBS74-51**) presente sul mercato giapponese.

Pertanto se il “miracolo” si e’ gia’ verificato una volta, perche’ non potrebbe verificarsi di nuovo…?


10 Commenti

  1. (Noto con piacere che il sito italiano Citizen è stato rinnovato, mi sembra un pochino meglio di prima, anche se da Citizen mi aspetterei qualcosa di più)

    Sono d’accordo: ci vuole il titanio anche in Italia! bello l’acciaio, per quanto riguarda i miei gusti personali l’importante è il vetro zaffiro e quello c’è “di serie”, il modello AT8017-08A con cinturino non mi dispiace e per questo l’acciaio è adatto, ma la mancanza del titanio nei bracciali si fa sentire…

  2. roberto46

    Questo modello è decisamente più accattivante del nostro! Speriamo..

  3. mirko017

    Per completezza di informazione devo dire che i due modelli della serie Exceed di cui ho parlato nell’articolo hanno un prezzo che, convertendo la valuta da Yen a Euro, per noi “italiani” risulta esorbitante se paragonato alla media a cui siamo abituati.
    Tanto per essere espliciti, i prezzi sono 220.500 Yen per l’ AT8074-55A e 231.000 Yen per l’ AT8075-52E.
    Tradotti in Euro fanno rispettivamente circa 1654 e 1733.
    Ora, se consideriamo che qui da noi un Leonardo braccialato in acciaio costa quasi 400 Euro, anche ipotizzando un sovrapprezzo per il titanio potremmo aspettarci di arrivare a 500 o ad esagerare a 600.
    E’ chiaro a questo punto che i prezzi giapponesi per noi sembrano folli.
    Bisogna dire che la serie Exceed e’ una delle piu’ prestigiose tra quelle riservate al mercato interno giapponese e probabilmente i livelli qualitativi sono superiori a quelli di altre serie.
    Inoltre questi modelli, cosi’ come molti altri delle serie Exceed e Attesa, sono caratterizzati da una estrema leggerezza (parliamo di un peso di circa 80 grammi) al punto che come contropartita hanno spesso una impermeabilita’ di “soli” 10 Bar anziche’ i 20 a cui siamo solitamente abituati.
    E’ anche vero che non e’ difficile trovare in internet rivenditori giapponesi che praticano forti sconti (almeno del 20% o 25%), ma anche cosi’ facendo il prezzo finale resterebbe comunque lontano dai livelli italiani.
    E non bisogna dimenticare che acquistandoli in Giappone si devono poi pagare anche le tasse doganali che, visti i prezzi, sarebbero di almeno 300 o 400 Euro…!
    Quasi quasi costerebbe meno andare la’ di persona….
    Saluti.

  4. Che cosa?! Costano così tanto? Sarei curioso di toccare con mano per valutare di persona l’effettiva differenza qualitativa, ma non credo che riuscirebe mai a giustificare un tale aumento di prezzo rispetto ai modelli italiani… un prezzo quadruplo è esorbitante…

    Ci stavo facendo un pensierino, proprio sul modello della foto, che mi piace molto. Ma dopo queste ultime informazioni che ci hai gentilmente fornito, mirko017, credo proprio che dovrò rinunciarci… a quel prezzo prendo altro… semmai un satellitare.
    Però che peccato………

  5. E’ anche un pò più piccolino di quanto pensassi, ha un diametro di 41mm

  6. mirko017

    Si, molti dei modelli riservati al mercato giapponese hanno dimensioni minori rispetto ai modelli a cui siamo abituati qui.
    Non so se si tratta unicamente di una scelta commerciale o se c’e’ qualche attinenza con la corporatura media dei giapponesi che probabilmente e’ mediamente piu’ piccola della nostra.

  7. Ciao ragazzi,
    confesso serenamente la mia ignoranza riguardo ai recenti modelli Exceed in quanto non li ho avuto ancora occasione di vederli e di poterli studiare.
    A questo proposito, se c’è interesse anche solo accademico, fatemelo sapere e interpellerò casa madre (con Bolletta e Borsetti, Citizen Italia arriva ovviamente a tutto).
    Posso però far ricorso alla mia memoria storica, risalendo agli anni ’90, quando una collezione di Exceed fu importata in Italia.
    Si trattava di modelli corredati da una cassa ed un bracciale in materiale assolutamente inscalfibile. Ricordo che mostrandoli ai clienti mi divertivo a passare sugli spigoli la lama di un temperino, per dimostrare l’impossibilità di rigarli.
    Conservo ancora oggi un esemplare di quella serie, e vi assicuro che è ancora brillante come nuovo.
    Non vorrei che il prezzo così elevato di questa collezione fosse dovuto all’utilizzo di una lega particolare di questo tipo.
    Salutoni a tutti.

  8. mirko017

    Ciao Enrico,
    in efetti sarebbe interessante capire le ragioni che conducono a certi prezzi, perche’ voglio sperare che non siano esclusivamente di natura commerciale e che anzi dipendano da ben precisi contenuti tecnici (materiali, lavorazioni, ecc.).
    Faccio un esempio paragonando tre modelli presenti sul mercato giapponese:
    Promaster BY0080-57E 105.000 Yen
    Attesa BY0040-51E 126.000 Yen
    Exceed EBS74-5103 199.500 Yen

    Tutti questi modelli utilizzano lo stesso calibro H610 e sono interamente in titanio con vetro zaffiro, ma come si vede i prezzi sono molto diversi.
    Deve esserci dunque una motivazione.
    Saluti.

  9. roberto46

    Il problema dei prezzi secondo me è causato anche dallo stipendio medio che c’è in giappone, anche il costo di un semplice Bluray in giappone è molto più alto dei nostri!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *