Esposizione al sole Ecodrive

Buongiorno a tutti,

ho uno stupendo Pilot con calibro B877.

Dopo svariati mesi di inutilizzo, oggi ho effettuato una ricarica esponendolo alla luce solare.

L’orologio è stato appoggiato su una scatola in plastica da trasparente (classica vaschetta da gelato, per essere precisi) come supporto e lasciato esternamente (quindi la luce solare non è stata filtrata dai vetri della finestra) sul davanzale per un paio di ore (dalle 13.00 alle 15.00).

A scanso di equivoci: non abito nel Sahara, ma nel basso Piemonte.

 L’orologio aveva la cassa piuttosto calda, non da scottarsi, ma comunque calda, come lo può essere un “pezzo” di acciaio esposto al sole primaverile per due ore.

Sui vari manuali si legge di non lasciarlo esposto sul cruscotto o all’interno del vano portaoggetti, è vero, ma comunque si fornisce indicazione per i tempi di ricarica anche in condizione di esposizione alla luce in giornata soleggiata (100.000 lux), come credo sia stata la giornata di oggi, quindi non credo di avere infranto le “regole” di ricarica.

Spesso vedo orologi in vetrina in condizioni simili, quindi non credo di aver combinato un danno.

In ogni caso mi piacerebbe sapere se ho sicuramente/potenzialmente danneggiato l’orologio (movimento ? sfere ? quadrante ?) oppure assolutamente no. 

Grazie


10 Commenti

  1. MASTROMATTEO LUCA

    Io non direi, penso che sia una ricarica piena senza aver danneggiato l’orologio.

  2. MASTROMATTEO LUCA

    Vorrei sapere se il Citizen Ecozilla, che possiedo è costruito anche in supertitanio (recente) o titanio standard (grigiastro).

  3. Francesco C

    Non preoccuparti Regolo, non hai fatto nulla di pericoloso.
    Quello che si deve evitare durante la carica al sole è di porre l’orologio in una condizione in cui l’aria che lo circonda è troppo calda per raffreddarlo, come avviene per esempio sul cruscotto di un’auto. Se la carica si fà all’aperto non ci dovrebbero mai essere problemi, a meno che la superficie su cui l’orologio è appoggiato non diventi bollente, come può essere il caso della sabbia o di una pietra scura.

  4. Un quesito agli amici di Citizenmania.Se si lascia un eco-drive carico al sole,l’ho si può danneggiare?Grazie

  5. mirko017

    Ciao Ernesto,
    bisogna considerare due diversi aspetti, quello elettrico e quello termico.
    Dal punto di vista elettrico, ossia la carica prodotta dalla cella fotovoltaica, come forse avrai letto nelle istruzioni, esiste un sistema di protezione dalla sovraccarica, pertanto almeno in teoria non dovrebbero esserci problemi.
    Invece, dal punto di vista termico, bisogna vedere quale temperatura raggiunge l’orologio durante l’esposizione al sole. Se si scalda troppo, diciamo oltre i 60 gradi, potrebbe subire qualche danno e anche tu potresti poi ustionarti il polso indossando l’orologio.
    Molto dipende dal luogo in cui si trova l’orologio durante l’esposizione al sole.
    Ad esempio, in inverno con la temperatura esterna relativamente bassa non ci sono problemi a lasciare l’orologio al sole sul davanzale fuori della finestra, perche’ il riscaldamento causato dal sole e’ ampiamente temperato dall’aria fredda.
    Viceversa la stessa operazione fatta in estate potrebbe provocare un maggiore surriscaldamento.
    Come sempre l’ideale e’ trovare il giusto compromesso tra le diverse condizioni avendo cura di rispettare il range di temperature (minima e massima) indicato nelle istruzioni.
    Saluti e…buon anno.

  6. Grazie mirko017,ho fatto questa domanda perchè come sai ho comprato il BY0000-05L,avevi ragione sul colore,è blu,in Inghilterra ed è arrivato dopo nove giorni completamente scarico.L’ho messo nel porta orologi insieme agli altri due eco-drive e le ho messi al sole,ma i miei erano carichi alla quarta tacca.Il mattino sussessivo il nuovo era perfettamente sincronizzato,dopo aver spostato il fuso da Londra a Parigi,però la tacca di ricarica era appena sulla seconda,quindi continuo a lasciarlo sul davanzale,però non volevo danneggiare gli altri.Come dici tu,in inverno al massimo ci sono 4 ore di sole,a casa mia,quindi penso che non arrechi danno.Ti confido un’altra cosa,perchè era un pò che lo guardavo e mi fa impazzire,ho acquistato negli U.S.A il moon phase,della collection signature,ad un prezzo penso non eccessivo,917$,compreso di tasse,cosa ne pensi?Appena arriva pubblicherò un articolo. Saluti e Auguroni anche a te.

  7. Ciao Ernesto.
    Mirco è sempre preciso ed esauriente con i suoi consigli.
    Posso solo aggiungere che la tecnica dell’esposizione al sole è quella consigliata per la ricarica, ovviamente con tutte le precauzioni del caso per l’aspetto termico.
    In laboratorio, in realtà, si seguono delle “scorciatoie”.
    Gli orologi sono sistemati sotto lampade a luce fredda della temperatura di circa 4000K, che forniscono una luce simile a quella diurna naturale e non riscaldano.
    In questo modo si riesce ad abbreviare il tempo di ricarica, ottenendo contemporaneamente un risultato ottimale dal punto di vista qualitativo dell’energia immagazzinata.
    Per brevità di procedimento è comunque sempre valido il vecchio sistema con lampada da 30 w. a circa 30 cm. dall’orologio.
    A breve scriverò un articolo sullo stato attuale delle celle solari e dei quadranti per Eco-Drive.
    Auguroni.

  8. mirko017

    Ciao Ernesto,
    anch’io alcuni mesi fa ho acquistato un orologio della Signature Collection, si tratta del Grand Complication BZ0016-50E in titanio.
    Il Moon Phase e’ indubbiamente molto bello e originale, ma a suo tempo non lo avevo scelto perche’ non ha il calendario perpetuo. Tieni presente che a me interessano quasi esclusivamente i radio controllati perche’ non hanno bisogno di essere messi a segno periodicamente (forse sara’ una questione di pigrizia…, ma sai com’e’, avendo tanti orologi anche questo fatto ha la sua importanza…) e solo in poche occasioni ho fatto eccezione.
    Il Grand Complication e’ stato una di queste eccezioni: non e’ radiocontrollato, ma almeno ha il calendario perpetuo, inoltre ha la simpatica funzione di Minute Repeater.
    Tornando al Moon Phase, non so esattamente quale versione hai acquistato, comunque i prezzi di listino in dollari vanno da un minimo di 1195 ad un massimo di 1495.
    Quindi 917 dollari di per se’ e’ un buon prezzo.
    Temo pero’ che alla consegna dovrai pagare le tasse doganali che potrebbero anche essere superiori a 150 Euro considerando l’IVA attuale.
    Comunque l’orologio e’ sicuramente bello e, almeno qui in Italia, molto esclusivo, dal momento che la Signature Collection non e’ distribuita qui da noi.
    Attendo quindi di leggere il tuo articolo.
    Saluti.

    P.S. utilizzando il BY0000-05L stai attento alla corona. A causa della sua particolare forma ha la tendenza a rimanere impigliata nella stoffa delle tasche o delle maniche.

  9. Ernesto

    Ciao mirko,sempre puntuale e preciso nelle risposte,grazie.Ero indeciso anch’io se acquistare il Gran Complication o il Moonphase,oltretutto il primo costava ancora meno,850$ contro i 917$,a proposito,le tasse doganali quando si pagano se il pacco arriva via corriere?Ho poi optato per il secondo perchè sono attratto dalle fasi lunari,è un debole di famiglia,mia mamma tutte le sere prima di coricarsi guardava la luna,mi è subito piaciuto molto e non avendone con queste caratteristiche mi sono deciso per il AV3006-09E.Adesso vediamo quando arriva,sono molto impaziente,quello inglese ci ha messo una settimana,ma era sotto le festività e viaggiava via posta.Grazie per il consiglio sulla corona del BY0000,effettivamente è enorme,specie sotto la cassa,io normalmente li indosso tutti aderenti al polso,con questo c’è il rischio che me l’ho incida. Saluti e grazie.Hai visto che è in arrivo in Italia il Campanola a tiratura limitata con cassa dipinta a mano,quindi non c’è nè uno uguale,solo il prezzo è simile……Bellissimo

  10. mirko017

    Ciao Ernesto,
    presumo che le spese doganali le pagherai direttamente al corriere al momento della consegna.
    Io ho fatto cosi’ quando ho acquistato un orologio negli Stati Uniti.
    Alcuni giorni prima della consegna ho ricevuto un SMS dalla FedEx che mi indicava la cifra esatta che avrei dovuto versare al corriere, e cosi’ e’ stato.
    Probabilmente lo conoscerai gia’, comunque ti indico il sito della Signature Collection:
    http://www.citizen-signature.com/
    Per quanto riguarda il Campanola, tutta la serie e’ indubbiamente bellissima, ma non penso che l’acquistero’ per varie ragioni, non ultima il fatto che si tratta di un quarzo tradizionale a batteria, ossia non Eco-Drive, e non voglio piu’ acquistare orologi di questo tipo.
    Anche perche’ in passato ho avuto qualche esperienza “infelice” con alcuni orologiai maldestri che hanno fatto danni per aprire la cassa e sostituire la pila.
    Saluti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *