Eco Drive e quadrante chiaro

Nuovo arrivo

Salve, sono da poco un felice possessore del crono pilot di cui alla foto.

Piccolo dubbi: il quadrante chiaro può in qualche modo influenzare il funzionamento del sistema eco-drive rispetto agli altri modelli con quadrante di tonalità più scura?

L’allineamento della lancetta dei secondi così come lo vedete in foto (per quanto in parte dovuto alla posizione della macchina fotografica rispetto all’orologio, è normale?

Grazie per l’attenzione.

 

 

 


6 Commenti

  1. mirko017

    Ciao Casezi,
    per quanto riguarda il tuo dubbio a proposito del quadrante chiaro devo dire che di per se’ non e’ privo di fondamento.
    E’ noto infatti che le superfici chiare riflettono maggiormente la luce rispetto a quelle scure.
    Mi pare anche di aver letto qualcosa al riguardo, ma parliamo ormai di parecchi anni fa.
    Credo che attualmente la tecnologia Eco-Drive abbia raggiunto un livello di sviluppo e di affidabilita’ da rendere trascurabili le eventuali differenze di rendimento dovute ai diversi colori del quadrante.

    Invece, per quanto riguarda la posizione della lancetta dei secondi, e’ un po’ difficile dare una risposta certa solamente guardando la foto.
    Bisognerebbe verificare se la posizione di riferimento della lancetta dei secondi e’ impostata correttamente (qualora cosi’ non fosse potrai correggerla facilmente), inoltre sarebbe interessante capire se il problema si presenta solo in alcune posizioni del quadrante oppure se e’ generalizzato.
    Ti invito quindi a fare queste ulteriori verifiche.
    Saluti.

  2. Ciao mirko017, il mio dubbio relativamente al quadrante chiaro era di natura squisitamente tecnica.
    Con l’acquisto infatti ho già condiviso la tua opinione relativamente al livello di sviluppo ed affidabilità raggiunta dalla tecnologia Eco-Drive.
    Leggendo questo blog, ben fatto, e navigando in rete sono convinto che la serietà della Citizen non avrebbe permesso la messa in commercio di orologi con caratteristiche tecniche non affidabili.
    Per quanto riguarda la lancetta dei secondi, credo che non si tratti di correzione della posizione di riferimento perché l’errore di allineamento si presenta sul lato destro con punte massime, ma parliamo di meno di un millimetro, intorno alla zona delle ore 4.

  3. mirko017

    Ciao Casezi,
    se sei ragionevolmente certo che la posizione di riferimento della lancetta dei secondi sia corretta (e tutto sommato lo penso anch’io), allora potrebbe trattarsi di un lieve difetto di allineamento del quadrante oppure di una irregolarita’ di tracciatura delle tacche sul quadrante stesso.
    Prova ad osservare attentamente il quadrante e cerca di valutare se le varie tacche dei minuti sono poste tutte alla stessa distanza l’una dall’altra oppure se qualcuna e’ piu’ vicina o piu’ lontana.
    In ogni caso, sia che si tratti di un disallineamento sia che si tratti di un difetto di tracciatura, l’unico modo per rimediare e’ rivolgersi all’assistenza.
    A questo punto pero’ devi valutare tu se ne vale la pena.
    Saluti.

  4. Marcello

    Effettivamente nella tecnologia solare standard il colore del quadrante fa la differenza: nel solare è quasi d’obbligo il colore scuro per i quadranti: infatti per garantire che la cella solare (sottostante il quadrante) sia colpita da un’abbondante quantità di luce, il quadrante deve essere molto permeabile alla luce, ovvero deve essere quasi trasparente. Un quadrante trasparente prende il colore dalla cella solare sottostante, dunque apparirà nero o comunque scuro. Per questo motivo nel solare tradizionale i quadranti chiari non sono possibili (un quadrante chiaro trasparente con sotto una cella nera apparirebbe comunque di colore scuro).
    Eco Drive, in virtù dell’elevato livello di efficienza che lo caratterizza permette l’utilizzo di quadranti a bassissimo coefficiente di permeabilità (dunque non trasparenti) permettendo così l’impiego di colori chiari in tutte le nuance possibili. Tra l’altro, piccola anticipazione, a brevissimo Citizen introdurrà in collezione nuovi modelli con l’ultima evoluzione di Eco Drive: orologi con quadranti in materiale metallico, assolutamente non permeabili alla luce in quanto sotto il quadrante non ci sarà più alcuna cella fotovoltaica. Questo permetterà l’adozione di una gamma infinita di colori lasciando massima libertà al design. La nuova “release” di Eco Drive uscirà non sui modelli più costosi ma sui modelli base della collezione.

  5. mirko017

    Molto interessante questa anticipazione.
    Immagino si tratti di orologi simili a quelli che ad esempio sono attualmente commercializzati in Brasile nella serie Eco-Drive Metal.
    Se ho capito bene, la cella fotovoltaica e’ fatta a forma di anello ed e’ posta lungo la circonferenza del quadrante al di sopra di esso.
    Attendiamo di vederli qui in Italia.
    Saluti.

  6. Ciao ragazzi.
    Grazie Marcello della ghiotta anticipazione.
    Quella descritta da mirco017 è la nuova evoluzione della cella solare per orologeria, creata dagli ingegneri Citizen in conseguenza agli studi effettuati per il calibro che equipaggia lo 0,45.
    Il metallo fa parte del processo di produzione di energia, mettendo in circolo gli elettroni instabili dei propri atomi.
    A breve un post di specifica sui quadranti “solari”.
    Salutissimi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *