Cosa non ci piace di Citizen?

Ciao a tutti ragazzuoli. Vi propongo una riflessione,

di primo mattino, mentre degusto una buona miscela di arabica e controllo l’ora (sempre esattissima) che mi da il mio recente acquisto.

Sono un appassionato – e vabbè.. sai la novità.. – di orologi da sempre, non sono però un integralista: come è ovvio, mi piacciono i meccanici svizzeri, ma mi piacciono anche i quarzo (non sarei qui..), ammesso che abbiano qualcosa di interessante da proporre.

Il bello di Citizen, è che quando ne compri uno non lo compri perchè non puoi comprare altro: compri Citizen perchè ti piace, e spesso non c’è alternativa ad un Citizen.

Mi vengono subito in mente i Pilot, alcuni Aqualand (personalmente, sono particolarmente affezionato al primo, ma mi piace molto anche il pataccone da 2 etti Aqualand Eco Drive, quello “a-tutto-tondo”). Insomma, per me Citizen non è mai una seconda scelta. Sono orologi che comprerei comunque, anche se potessi permettermi (e non posso..) un Breitling Navitimer. Però.. però ci sono anche delle cose che non mi piacciono.

Quando si decidono a fare qualcosa di NUOVO?? e non parlo di tecnologie – di quelle ce n’è che ne avanza – ma, diamine, son sempre lì che spulcio il catalogo, e vedo sempre le stesse facce. A dirla tutta, parlando di estetica, son pochini quelli che mi piacciono davvero.

Certo.. ci sarebbe il Satellite Wave, ma…

P.s: la foto mi è costata un pomeriggio: pregasi complimenti (vanno bene anche non sinceri ;-))


14 Commenti

  1. Ragazzi che foto! 🙂

  2. Complimenti per la foto! Approfitto di questo post per aprire una piccola polemica nei confronti di Citizen Italia che NON VUOLE importare altri modelli. Se andate sul sito Citizen Giapponese (http://citizen.jp/) noterete che ogni 3-4 settimane Citizen presenta nuovi modelli (diversi tra loro e molti radiocontrollati) Mi chiedo perchè non ampliare la gamma in Italia? Altri lettori di questo forum sono costretti a comprare diversi modelli dal mercato estero tramite siti on-line. Faccio appello a colore che avorano in Citizen Italia (e qulacuno di sicuro ci legge) per sbloccare la situazione. Qui c’è gente che è disposta a spendere soldi (io per avere più orologi ho dovuto comprare dello stesso modello due-tre orologi con fondo di colore diverso) ma mancano i modelli che pr assurdo esistono gia.
    Diamo tutti assieme un messaggio forte a Citizen Italia! Siete d’accordo con me?

  3. mirko017

    Ciao sami,
    posso capire il tuo disappunto, visto che io stesso ho acquistato all’estero vari modelli non disponibili in Italia.
    Considera comunque che molti dei radiocontrollati che vedi sul sito giapponese non funzionerebbero in Italia perche’ sono progettati per ricevere esclusivamente il segnale radio giapponese.
    Ci sono poi alcune linee di prodotti (ad esempio Exceed e Attesa, tanto per citarne due) che per scelta di Citizen (e non di Citizen Italia) sono riservate al mercato interno giapponese.
    Per il resto ritengo che si tratti esclusivamente di scelte commerciali: le aziende decidono di commercializzare nei vari paesi solo quei prodotti che ritengono di riuscire a vendere nei paesi stessi.
    In genere queste politiche commerciali cambiano solo quando ci sono segnali evidenti che il pubblico gradisce qualcos’altro.
    Se ti puo’ consolare, pensa che il problema e’ comune a tutti i mercati.
    Tanto per fare un esempio, in Inghilterra non vengono venduti ufficialmente ne’ il Pilot ne’ il Crono Pilot, che invece noi conosciamo bene. Viceversa la’ puoi trovare modelli a noi sconosciuti.
    Per fortuna grazie ad internet oggi e’ possibile acquistare on-line anche su altri mercati, ma certamente sono d’accordo sul fatto che sarebbe meglio per noi se i prodotti fossero disponibili direttamente qui.
    Saluti.

  4. Giustissime le tue riflesioni sui modelli che in Europa non riceverebbero segnale radio (per i radiocontrollati) ma che male ci sarebbe ad ampliare la gamma? i pilot, crono pilot, crono field, se guardi sui cataloghi di 6 anni fa sono gli stessi (sono stati aggiunti alcuni colori e basta) va benissimo sono orologi ancora attuali, ma per chi li ha già cosa può comprare? é questo che chidiamo a citizen Itali di ampliare la gamma non di togliere questi modelli, atrimenti siamo costretti a comprarli on-line (non è bello come quando vai dal tuo rivenditore di fiducia che li provi e tocchi con mano….).
    Saluti a tutti.

  5. mirko017

    Ciao sami,
    tanto per gettare ancora un po’ di benzina sul fuoco, ti faccio notare un altro aspetto.
    Molti dei modelli che puoi vedere sul sito giapponese e che esteticamente appaiono diversi tra loro utilizzano in realta’ lo stesso calibro, ad esempio H610 che conosciamo anche in Italia perche’ si trova ad esempio nell’Evolution 5.
    Prova a guardare nelle specifiche di alcuni modelli della serie Attesa o Exceed o anche altre (anche se e’ tutto scritto in giapponese in realta’ il codice del calibro e’ scritto con le nostre lettere, quindi si riconosce).
    Pertanto, anche cio’ che puo’ sembrare nuovo o diverso, in realta’ non lo e’ piu’ di tanto.
    Anche da noi, sia pure in misura piu’ ridotta, succede qualcosa di simile.
    Ti ricordo ad esempio che il Crono Field utilizza lo stesso calibro E670 del Crono Pilot, cosi’ come il gia’ citato Evolution 5 utilizza lo stesso calibro H610 presente anche sulla versione Sporty Elegant.
    Quindi se si parla di ampliare la gamma bisogna capire che cosa si vuole esattamente: ci bastano “carrozzerie diverse per gli stessi motori” oppure desideriamo modelli totalmente nuovi dentro e fuori?
    Ma a questo punto il discorso si fa piu’ complesso e probabilmente sfugge al nostro controllo.
    Saluti.

  6. i diversi movimenti di citizen vanno benissimo credo di essere c’accordo con molti altri che desideriamo carrozzerie diverse con lo stesso motore.staremo a vedere nei prossimi mesi se saranno presentate novità.

  7. Marcello

    messaggio arrivato.
    In realtà qualcosa da dire ci sarebbe ma è troppo presto per anteprime: al momento la parola d’ordine è pazienza.
    Perchè nel frattempo non indicate quali sono i modelli per voi più interessanti oggi non disponibili in Italia. Le vostre sono indicazioni preziose e poi c’e’ sempre la possibilità di fare una nuova edizione del Citizenmania special edition (magari anche su più modelli).

  8. Francesco C

    Come già detto, credo che anche noi ci meritiamo i Signature senza doverli andare a cercare all’estero …

    http://www.citizen-signature.com/

  9. mirko017

    La proposta e’ interessante.
    Limitandomi ai radiocontrollati (ovvero il genere che preferisco…) potrei dire che mi piacerebbe vedere in Italia tutti quei modelli, attualmente diponibili solo in Giappone, che sarebbero comunque in grado di funzionare anche qui.
    Volendo fare qualche nome potrei citare i gruppi di codici ATD53-308*, ATD53-309*, ATV53-302*, CB0120-55* della serie Attesa, oppure i BY008* della serie Promaster.
    Si potrebbe poi spaziare su altri modelli che in Italia vengono importati in un’unica versione, mentre all’estero ne esistono molte di piu’ (un esempio tipico e’ lo Skyhawk, ma si potrebbe citare anche il SuperPilot che in Giappone esiste anche con cinturino in pelle).
    Sarebbe poi interessante che i modelli che arrivano in Italia avessero le stesse caratteristiche dei corrispondenti giapponesi, ma non sempre e’ cosi’.
    Ad esempio il Super Pilot disponibile in Italia (che in Giappone e’ noto come PMV65-2271) non ha lo stesso tipo di chiusura del bracciale regolabile: trovo che quel tipo di chiusura potrebbe essere molto comodo anche qui e non capisco perche’ non venga importato.
    Insomma, come si puo’ vedere, anche limitandosi ai soli radiocontrollati il materiale non manca di certo.
    Adesso non resta che sperare che qualcosa si muova…
    Grazie. Saluti.

  10. perfetto è quello che volevo sentire da voi.il mio rivenditore mi ha portato da Basilea il catalogo con alcune anteprime per l’italia che arriveranno verso fine anno, c’e una nuova versione molto bella con movimento evoluti on 5, sarebbe bello avere anche un modello nuovo con il calibro del crono field o crono pilot radio controllati. Scusate per la mancanza di codici ma sto rispondendo dal cellulare.

  11. MArcello (se non sbaglio lavora in citizen italia?) ci può aiutare ad inserire nuovi prodotti, altri interessanti sono i seguenti codici PMP56-305X, AT3024-51E, AT3024-58E, AT3000-59L con calibro E610 (quello del crono Pilot per intenderci), BY0040-51L con calibro H610. Sicuramente per il calibro E610 va utilizzato quello che prende il segnale DCF77, ma avviaene già per i crono Pilot e Field venduti da noi da 5-6 anni.
    Comunque la pazienza è d’obbligo, grazie a chi ci ascolta (o meglio legge)!

  12. mirko017

    Buongiorno a tutti,
    voglio solo aggiungere un dettaglio non trascurabile.
    Va bene il discorso di fare arrivare anche in Italia alcuni modelli gia’ presenti in Giappone, ma bisogna poi vedere quale sara’ il prezzo di listino per il nostro paese.
    Purtroppo sappiamo che i prezzi giapponesi sono sensibilmente superiori ai nostri.
    Tanto per fare un esempio, il Super Pilot, che da noi costa 690 Euro (e a qualcuno potrebbe sembrare gia’ caro…), applicando alla lettera il prezzo giapponese costerebbe 945 Euro con il cambio odierno.
    Alcuni dei modelli da me indicati nel messaggio precedente avrebbero prezzi ancora maggiori, ossia nettamente superiori a 1000 Euro.
    E cio’ potrebbe essere un deterrente per molti potenziali acquirenti.
    Sarebbe quindi necessaria un rimodulazione dei prezzi per adeguarli a quelli recepibili dal nostro mercato.
    Saluti.

  13. Francesco C

    Basterebbe allineare i prezzi a quelli praticati in Inghilterra (IVA a parte) che come sappiamo sono di solito ‘interessanti’

  14. Francesco C

    In attesa di sviluppi da parte di Citizen Italia a proposito di nuovi modelli importati io mi sto godendo il mio Citizen n.16 un simpatico ed economico crono tutto nero con cinturino di nylon, il CA0255-01E preso in UK dal solito FirstClassWatches per circa 200 Euro

    http://tinypic.com/r/20upp4n/6

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *