Citizen Calibro H610

Ciao a tutti.

Mi piacerebbe aver qualche informazione in + sul calibro in oggetto, l’ H610, quello del mio BY0081-54E

In rete, ad esempio, ho trovato un esploso e la descrizione del calibro E210 (quello del “riserva di carica”) scoprendo cose molto interessanti.

Analogamente si trova qualche indicazione sul H144…etc…

Ma del H610, nulla.

Non una foto del calibro stesso

Non info sul numero di motori utilizzati

Eventualmente quanti rubini

Se vi sono componenti “meccaniche”…nulla  di nulla.

Credo, invece, sarebbe interessante sopratutto in quanto, se non erro, rappresente uno dei calibri eco drive più evoluti (se non IL più) ed utilizzati da Citizen anche nel suo alto di gamma

Spero qualcuno possa darmi una mano a togliermi questa “curiosità” 😉

Grazie a tutti e comunque e buona giornata.


14 Commenti

  1. mirko017

    Ciao AlexB,
    benvenuto in Citizenmania. Credo che qui la persona piu’ titolata a risponderti sia il “nostro” Enrico Cannoletta.
    Saluti.

  2. Grazie 1000, anche per il benvenuto…anche se veramente non sono nuovo, ero già iscritto ma mi è stata richiesta stranamente una nuova iscrizione.

    Comunque, spero Enrico (o chiunque altro, nel caso) possa togliermi questa curiosità

    Un caro saluto.

  3. Ragazzi, nessuno che riesca a recuperare quanto sopra?

    Grazie 1000 a tutti.

  4. Mi spiace, personalmente non ho conoscenze così approfondite… E’ una richiesta molto particolare, la tua 🙂
    L’unico di noi che (suppongo) potrebbe darti qualche notizia interessante è Enrico Cannoletta, ma se non ti ha risposto forse queste informazioni non sono accessibili neanche per lui…

  5. Mi spiace, non pensavo fosse una domanda tanto strana, anche in virtù del fatto che vi sono interessanti discussioni su altri calibri.

    Amen, vorrà dire che mi terrò le mie curiosità in merito.
    Magari in futuro qualcosa verrà fuori 😉

    Grazie comunque.

  6. In ogni caso se scopri qualcosa, facci sapere!

  7. Giorgio

    Il calibro E210 è un mondo a parte rispetto agli altri calibri di Citizen, anche quelli radiocontrollati perché è l’unico elettromeccanico. Vale a dire che una parte del modulo è puramente meccanica, nello specifico il cronografo. Se entri in un concessionario che lo espone e chiedi di provarlo ti renderai conto che il movimento delle sfere cronografiche, specialmente quella dei minuti, è di tipo continuo.
    Il fatto che la parte cronografica sia meccanica lo vedi anche nell’azzeramento del cronografo (che è istantaneo, senza la spazzata del quadrante tipica di un motore al quarzo): questo pone anche il problema dell’azzeramento delle posizioni iniziali delle sfere cronografiche che può essere operato solo smontando l’orologio (come un comune orologio meccanico).
    Faccio notare, visto che leggo su vari forum (non questo) spesso delle sciocchezze, che un cronografo analogico al 1/5 di secondo (con sfera dei secondi al centro) non è detto che sia elettromeccanico, ma può benissimo montare motori con un passo più fine rispetto a quelli classici che hanno passo di un secondo: è sufficiente per saperlo controllare come azzera.

  8. Ciao a tutti.
    Le osservazioni di Giorgio sono molto appropriate.
    Il calibro E210 di Citizen appartiene alla categoria dei movimenti ibridi, i quali hanno uno sviluppo diretto della propulsione elettronica riguardante il tempo, mentre per la parte cronografica si affida ad una trasmissione meccanica.
    E’ onesto sottolineare che la forza di propulsione è comunque di tipo elettronico, ed è fornita dalla batteria.
    Salutissimi.

  9. mirko017

    Mi pare che la discussione si stia spostando sul calibro E210 (quello del Riserva di Carica, tanto per intenderci), ma in realta’ all’inizio AlexB aveva chiesto informazioni sul calibro H610 (ossia quello dell’Evolution 5).
    Saluti.

  10. Giorgio

    Hai ragione Mirko, chiedo scusa. Ho voluto precisare le peculiarità e unicità del calibro E210 (neppure Seiko che pure avrebbe le capacità produce un calibro simile) perché risultasse più comprensibile perché su di esso esista una maggiore documentazione.

    Saluti 🙂

  11. Vi ringrazio tanto ma, proprio in virtù della letteratura esistente sul calibro E210 ero già a conoscenza delle sue peculiarità.

    Quel che manca, assolutamente, mi pare, sono info sul calibro H610.

    Enrico, cortesemente, avrebbe almeno modo di capire semmai ci sarà la possibilità di saperne di più?

    Per il modulo H144 leggevo che è in attesa di ricevere dettagli ed esplosi…per l’H610 sarebbe impossibile?

    Grazie e buona giornata.

  12. adriano

    salve a tutti qualcuno sa spiegarmi il calibro h610 grazie a tutti

  13. Ciao adriano, non so da che punto di vista vuoi conoscere il calibro suddetto, in ogni caso posso indicarti un articolo che ho scritto questa estate quando ho preso il The Pilot, che monta proprio l’H610 e dove ne ho spiegato brevemente le caratteristiche.

    http://www.citizenmania.it/articoli/the-pilot-by0081-54e-benvenuto-al-mio-polso-breve-recensione/

    Saluti

  14. Il calibro h610 funziona altresì in modo automatico riguardo il sopramenzionato. Anche per il discorso sui rubini non vi è la minima differenza. L’esperto, a riguardo, ha posto l’accento sulla questione del calibro in quanto è assai difficile trovare indicazioni in merito. Dal punto di vista meccanico certamente l’h610 è, rispetto l’e210, a trasmissione e profusione, risulta sostanziale. Per il resto la differenza è ben nota. Spero di essere stato d’aiuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *